Dall'estero

Mentre in Europa si spinge verso una penalizzazione del consumo di alcolici (la Ue sta valutando azioni in seguito ai risultati della Commissione Beca, la Commissione Speciale del Parlamento Europeo per Battere il Cancro) in Asia si va in direzione opposta. Almeno in Giappone. Il governo nipponico ha lanciato una gara per la realizzazione della campagna «Sake Viva» per indurre i giovani tra i 20 e i 39 anni a bere più alcolici. L'obiettivo - non dichiarato - è quello di aumentare le entrate dello Stato derivanti dal consumo. Dalle imposte sugli alcolici derivava il 3% delle entrate nel 2011, scese a meno del 2% nel 2020, anno della pandemia.

Il governo, tuttavia, invita a un consumo moderato. I partecipanti hanno tempo fino al 9 settembre per presentare progetti. Premiazione a novembre con un finanziamento dell'agenzia delle Entrate. Crisi sanitaria e calo demografico sono le cause del calo del consumo di alcolici nell'Arcipelago: per la Banca mondiale il 29% dei giapponesi ha più di 65 anni, il tasso di natalità è molto basso e si prevede che la popolazione potrebbe ridursi del 30%, scendendo a 90 milioni contro i 130 di oggi. In questo contesto il consumo di alcolici, in volume, è diminuito del 20%. 

Accordo di libero scambio Ue-Australia: si rischia l’inciampo sul Prosecco

30-11-2022 | News

I negoziati tra Unione Europea e Australia per un accordo...

Il vino italiano in Sudafrica: +60% nei primi 9 mesi

30-11-2022 | Estero

L'Italia è il secondo esportatore di vino in Sudafrica dopo...

Il vino italiano corre su Instagram (+20%) e con il food pairing negli enotour (+183%)

29-11-2022 | News

Maggiore sostenibilità con il 44% delle cantine (11 su 25, contro...

Dop e Igp: il vino archivia un 2021 di solida crescita

29-11-2022 | Trend

È molto più di una semplice ripresa della Dop economy italiana quella...

"L’ottima annata", un manuale per comporre la perfetta carta dei vini

29-11-2022 | Arte del bere

Vino e ristorazione, un binomio che unisce due simboli del...

Caro-energia, inflazione record e rialzo dei tassi frenano l’economia a fine 2022

29-11-2022 | News

Ancora in rallentamento l’economia italiana: il caro-energia è persistente e...

© 2022 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.