Studi e Ricerche

L'uso dei sugheri rispetto alle chiusure a vite nel mondo del vino è un dibattito acceso. Entrambe le opzioni hanno fatto notevoli progressi nella qualità, ma ora la scelta si complica ulteriormente considerando l'aspetto ecologico.

Le chiusure a vite offrono una maggiore consistenza nel mantenere la qualità del vino, eliminando il rischio di difetti come il Tca (tricloroanisolo). Tuttavia, molti consumatori e sommelier apprezzano ancora il rituale e il suono di stappare un sughero tradizionale, oltre alla sua estetica.

Alcuni paesi, come gli Stati Uniti e la Cina, tendono a preferire i sugheri, mentre altri, come il Regno Unito, si affidano maggiormente alle chiusure a vite, soprattutto per i vini di fascia alta.

Tuttavia, l'aspetto ecologico gioca un ruolo sempre più importante. Il sughero, grazie alla sua origine naturale, è ora visto come una scelta più sostenibile rispetto alle chiusure a vite. Le foreste di sughero non solo forniscono un habitat per la biodiversità, ma agiscono anche come un importante serbatoio di carbonio.

D'altra parte, le chiusure a vite, essendo in alluminio, sono altamente riciclabili, ma il loro utilizzo comporta comunque una serie di impatti ambientali da considerare, come il consumo di energia e le emissioni.

In conclusione, entrambe le opzioni hanno i loro pro e contro, sia in termini di qualità del vino che di sostenibilità ambientale. La scelta dipende spesso dalle preferenze personali del produttore e del consumatore, nonché dalle normative e dalle tendenze di mercato del paese in questione.

Fonte: How green is your stopper? | JancisRobinson.com

La Cina minaccia nuovi dazi sui prodotti europei, nel mirino anche i vini

22-05-2024 | News

La Cina potrebbe prendere di mira le esportazioni di vino...

Brasile, alluvioni devastanti mettono in ginocchio i vigneti del Rio Grande do Sul

21-05-2024 | Estero

Il Rio Grande do Sul è stato colpito da abbondanti...

"Manifesto" delle aziende vinicole europee: 6 priorità per garantire la sostenibilità del settore

21-05-2024 | News

Il Comitato Europeo delle Aziende Vinicole (Ceev) ha pubblicato oggi...

Australia conferma l'aumento delle accise sugli alcolici anche nel 2025

21-05-2024 | Estero

Durante la presentazione del Bilancio Federale per il 2024-2025, il...

Consultazione nel Regno Unito su 60 leggi relative ad alimentari e bevande ereditate dalla Ue

21-05-2024 | Estero

I governi del Regno Unito, della Scozia, dell'Irlanda del Nord...

Whisky: produttori scozzesi e Usa uniti contro il rischio di ripristino dei dazi

21-05-2024 | News

Tra ottobre 2019 e marzo 2021, i produttori di Single...

© 2024 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.