News

Diffusi i risultati Della nuova Indagine rapida CSC sulle attività delle grandi imprese industriali e il Real Time Turnover Index. Secondo i dati recenti del Rtt “Real Time Turnover Index” basato sul fatturato destagionalizzato e deflazionato delle imprese clienti di TeamSystem, l'economia italiana ha registrato una moderata flessione dello 0,4% a gennaio. Questo calo complessivo è stato principalmente influenzato dal settore delle costruzioni, mentre sono emersi dati positivi per i servizi e l'industria.

L'analisi aggregata di Rtt per l'intera economia italiana evidenzia un rallentamento dell'andamento positivo iniziato nel 2023, con una diminuzione dello 0,4% rispetto al mese precedente.

Nei servizi, si è registrato un ulteriore aumento dello 1,1%, supportando la dinamica complessiva di Rtt. Nell'industria, c'è stato un significativo aumento del 3,2% a gennaio, mentre nelle costruzioni si è manifestato un marcato calo, probabilmente legato al termine degli incentivi.

Dal punto di vista geografico, il Nord-Ovest ha registrato la flessione più ampia (-1,1%), seguito dal Nord-Est (-0,4%), mentre al Sud si è notato un calo dopo l'aumento di dicembre. Al contrario, al Centro si è mantenuto un forte aumento (+3,2%).

Per quanto riguarda le dimensioni d'impresa, sia le piccole che le medie imprese hanno segnalato un calo a gennaio, mentre le grandi imprese hanno visto un ampio aumento.

Immagine 2024 02 29 135209

Passando alla rilevazione di febbraio, le grandi imprese industriali associate a Confindustria indicano una certa stabilità della produzione, con la maggior parte che si attende un livello stabile rispetto al mese precedente. Tuttavia, c'è un aumento delle imprese che prevedono un aumento del livello di produzione rispetto a quelle che si aspettano una diminuzione.

Le aspettative sul futuro si concentrano principalmente sulla domanda e sugli ordini, mentre le preoccupazioni riguardano i costi di produzione e la disponibilità di manodopera. Tuttavia, le aspettative positive riguardanti la disponibilità di materiali e impianti suggeriscono una prospettiva più ottimistica per i prossimi mesi.

In conclusione, nonostante la flessione registrata a gennaio, l'ottimismo persiste per il futuro dell'economia italiana, con un certo grado di stabilità evidenziato dalle imprese intervistate.

 

Fonti: 

https://www.confindustria.it/home/centro-studi/temi-di-ricerca/congiuntura-e-previsioni/dettaglio/rtt-index-febbraio-2024

https://www.confindustria.it/home/centro-studi/temi-di-ricerca/congiuntura-e-previsioni/dettaglio/nuova-indagine-rapida-produzione-industriale-Italia-febbraio-2024

All’Accademia dei Georgifili si celebra il centenario di Oiv

23-04-2024 | Arte del bere

Festa a Firenze per i 100 di vita dell'Organizzazione internazionale...

Il labirinto della vite: un viaggio sensoriale nell'enologia e nell'arte

23-04-2024 | Arte del bere

Nel cuore dei comuni di Bassiano, Sezze e Sermoneta, la...

Aumento delle accise sul vino in Russia: come influirà sui prezzi al consumo?

23-04-2024 | Estero

L'aumento delle accise sui prodotti vinicoli in Russia non dovrebbe...

Sughero vs vite: un dibattito sulla sostenibilità delle chiusure nel mondo del vino

23-04-2024 | Studi e Ricerche

L'uso dei sugheri rispetto alle chiusure a vite nel mondo...

Rinviata a luglio 2025 l'entrata in vigore delle nuove normative Eaeu sul vino

23-04-2024 | Normative

L'entrata in vigore delle nuove normative tecniche dell'Unione economica eurasiatica...

Verifood, l’AI in aiuto per tutelare i marchi Dop e Ig

19-04-2024 | Studi e Ricerche

Un sistema di ricerca automatica sul web per scoprire usurpazioni...

© 2024 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.