Dall'estero

Cinque aziende cinesi produttrici di bevande alcoliche sono entrate a far parte della lista Top 500 di Fortune China quest'anno, tre delle quali sono distillerie di baijiu e le altre due producono birra.

A guidare il gruppo è Kweichow Moutai, la distilleria più ricca del mondo. La compagnia di baijiu con sede a Guizhou è arrivata al 130° posto, in rialzo di 36 posizioni rispetto allo scorso anno con un fatturato totale di oltre 61 miliardi di yuan renminbi, pari a 9,1 miliardi di dollari. Segue la distilleria Wuliangye, con sede nello Sichuan, che è salita di otto posizioni rispetto alla classifica dello scorso anno al numero 247, con un fatturato totale di 30,18 miliardi di RMB (ovvero 4,5 miliardi di dollari).

China Resources Beer, invece, è la più grande azienda di birra cinese ed è entrata nella lista al numero 252. Le sue entrate totali ammontano a 29,7 miliardi di RMB (4,4 miliardi di dollari). Recentemente, la società è stata coinvolta nelle trattative per acquistare il business cinese di Heineken al fine di accrescere il proprio business di birra premium.

Tsingtao Beer è il secondo produttore di birra della lista. Le entrate totali dell'azienda ammontavano a 26,2 miliardi di RMB (3,9 miliardi di dollari), ma la sua classifica generale è scesa dal 245° posto dello scorso anno al 279° di quest'anno. Jiangsu Yanghe, una distilleria di baijiu con sede nella provincia orientale del Jiangsu, è arrivata al numero 377, lasciando cadere 19 posizioni. All'inizio di quest'anno l'azienda ha acquistato il 12,5% della partecipazione in Cile di Viña San Pedro, per 66 milioni di dollari, facendo il suo ingresso nel mondo del vino.

Quest'anno tutte le società presenti nella lista hanno un reddito minimo di 13,86 miliardi di RMB (2 miliardi di dollari). Complessivamente le 500 società presenti nella lista hanno generato oltre 5,9 trilioni di dollari di entrate, con un aumento del 18,2%.

Ukraina: aumenta l'unità minima di prezzo per le bevande alcoliche

17-06-2019 | Estero

Il governo ucraino intende introdurre un incremento dell’unità minima di...

Tornano gli eventi e i corsi di ICE-Agenzia “I love ITAlian wines” per la promozione del vino italiano in Cina

14-06-2019 | News

Ritorna a Pechino la 19a edizione del corso “ITAlian Wine & Spirit” che...

Investimenti nella filiera agroalimentare: domande a Ismea per 338 milioni di euro

14-06-2019 | News

Ismea ha pubblicato i risultati del bando per il sostegno agli...

Istat o Dogane? Così va letta la "Babele" di dati sull'export di vino italiano

14-06-2019 | News

“Bene il vino italiano in Cina nel primo trimestre di...

Micaela Pallini: il mondo scopre i cocktail italiani

14-06-2019 | News

Grazie al traino della riscoperta dei cocktail italiani, l'Italia cresce...

Cina: cala l'import di vino (-8%) ma il mercato si apre a più tipologie e sale la qualità

14-06-2019 | News

Lo scorso anno è stato particolarmente difficile per il mercato...

Federvini

   Via Mentana 2/B, 00185 Roma
+39.06.49.41.630
+39.06.44.69.421
+39.06.49.41.566
redazione@federvini.it
www.federvini.it
   C.F. 01719400580

Condividi

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news del portale Federvini.

Seguici

  

© 2019 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.

No Internet Connection