Dall'estero

Cinque aziende cinesi produttrici di bevande alcoliche sono entrate a far parte della lista Top 500 di Fortune China quest'anno, tre delle quali sono distillerie di baijiu e le altre due producono birra.

A guidare il gruppo è Kweichow Moutai, la distilleria più ricca del mondo. La compagnia di baijiu con sede a Guizhou è arrivata al 130° posto, in rialzo di 36 posizioni rispetto allo scorso anno con un fatturato totale di oltre 61 miliardi di yuan renminbi, pari a 9,1 miliardi di dollari. Segue la distilleria Wuliangye, con sede nello Sichuan, che è salita di otto posizioni rispetto alla classifica dello scorso anno al numero 247, con un fatturato totale di 30,18 miliardi di RMB (ovvero 4,5 miliardi di dollari).

China Resources Beer, invece, è la più grande azienda di birra cinese ed è entrata nella lista al numero 252. Le sue entrate totali ammontano a 29,7 miliardi di RMB (4,4 miliardi di dollari). Recentemente, la società è stata coinvolta nelle trattative per acquistare il business cinese di Heineken al fine di accrescere il proprio business di birra premium.

Tsingtao Beer è il secondo produttore di birra della lista. Le entrate totali dell'azienda ammontavano a 26,2 miliardi di RMB (3,9 miliardi di dollari), ma la sua classifica generale è scesa dal 245° posto dello scorso anno al 279° di quest'anno. Jiangsu Yanghe, una distilleria di baijiu con sede nella provincia orientale del Jiangsu, è arrivata al numero 377, lasciando cadere 19 posizioni. All'inizio di quest'anno l'azienda ha acquistato il 12,5% della partecipazione in Cile di Viña San Pedro, per 66 milioni di dollari, facendo il suo ingresso nel mondo del vino.

Quest'anno tutte le società presenti nella lista hanno un reddito minimo di 13,86 miliardi di RMB (2 miliardi di dollari). Complessivamente le 500 società presenti nella lista hanno generato oltre 5,9 trilioni di dollari di entrate, con un aumento del 18,2%.

Wine and the White House: un libro sui vini dei presidenti

17-01-2020 | Arte del bere

Donald Trump se ne fa un vanto: “non ho mai...

Dove nasce il Torcolato

17-01-2020 | Itinerari

Domenica 19 gennaio 2020 a partire dalle 14.30 la Doc Breganze celebrerà nella piazza principale...

Dazi Usa: 117 membri del Congresso americano chiedono di non colpire il vino

16-01-2020 | News

Il Gruppo americano Congressional Wine Caucus (membri del Congresso americano legati al...

La nuova architettura del sostegno pubblico all'export

15-01-2020 | News

A seguito del riordino delle competenze tra Ministero per gli...

Calano i consumatori abituali di vino in Usa. Lo studio di Wine Intelligence

14-01-2020 | Studi e Ricerche

La popolazione di bevitori abituali di vino negli Stati Uniti...

Asia, Nuova Zelanda e Cile: le opportunità formative per le giovani Donne del Vino

14-01-2020 | Arte del bere

Dai mercati dell’Asia alle vigne della Nuova Zelanda e del...

© 2020 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.

No Internet Connection