Dall'estero

Dal 2015 i produttori di vino del British Columbia hanno la possibilità di vendere anche nei negozi privati al dettaglio. Ciò consente non solo la possibilità di accedere ad ulteriori canali commerciali, ma anche di evitare di essere soggetti al mark up applicato dal monopolio.

E’ stata avviata una disputa, a livello di WTO, che ha portato il Governo del British Columbia, lo scorso 8 luglio,  ad emanare una direttiva con la quale si autorizza la vendita anche dei vini importati nei negozi privati al dettaglio, eliminando così una pratica commerciale considerata discriminatoria.

Arriva l'Atlante Interattivo dell’Amaro d’Italia, una guida sfogliabile online

11-06-2021 | Arte del bere

Nasce a Bologna l'Associazione Nazionale Amaro d'Italia, fondata a fine maggio...

Gran Bretagna: vendite record di gin off-trade

11-06-2021 | Estero

In attesa di festeggiare domani 12 giugno il World Gin...

Nel 2025 i primi vini del Colle Palatino a Roma

11-06-2021 | Arte del bere

Tra quattro anni si potrà brindare con il primo calice...

Abbazia di Novacella: sacre degustazioni

11-06-2021 | Itinerari

Camminare tra i vigneti dell’Abbazia, degustare i vini in abbinamento...

Vermouth di Torino verso la protezione internazionale dell’Accordo di Lisbona

10-06-2021 | Estero

Nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea del 9 giugno 2021 è stata pubblicata...

Pinot grigio delle Venezie: arriva la versione rosé

10-06-2021 | Normative

E' stata pubblicata nella Gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana del 9 giugno...

© 2021 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.