Dall'estero

Dal 2015 i produttori di vino del British Columbia hanno la possibilità di vendere anche nei negozi privati al dettaglio. Ciò consente non solo la possibilità di accedere ad ulteriori canali commerciali, ma anche di evitare di essere soggetti al mark up applicato dal monopolio.

E’ stata avviata una disputa, a livello di WTO, che ha portato il Governo del British Columbia, lo scorso 8 luglio,  ad emanare una direttiva con la quale si autorizza la vendita anche dei vini importati nei negozi privati al dettaglio, eliminando così una pratica commerciale considerata discriminatoria.

Pubblicati i dati relativi alle giacenze di vini e mosti 2020

26-11-2020 | Studi e Ricerche

Sul sito del Mipaaf sono stati pubblicati i dati relativi alle giacenze...

Nuova versione del servizio MVV-E sia online che web-service

26-11-2020 | Normative

Il Ministero ha informato che dal 23 novembre 2020 è...

Proroga per la domanda al “Fondo per la filiera della ristorazione”

26-11-2020 | News

Con nota n. 9338547 del 25 novembre 2020, il Ministero...

Covid19: il riepilogo aggiornato della normativa in vigore

25-11-2020 | Normative

Ecco il riepilogo aggiornato della normativa in vigore relativa alle...

Prezzi dei terreni fermi nel 2019. Solo gli affitti dei vigneti segnano una certa vitalità

25-11-2020 | News

L'andamento dei prezzi della terra nel 2019, dopo due anni positivi...

Via libera del Ministero al Decreto sullo stoccaggio privato dei vini Dop e Igt

25-11-2020 | Normative

Nella seduta di lunedì 23 novembre 2020 della Conferenza Stato...

© 2020 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.