L'arte del bere

Un panorama a 360° all'insegna del gusto e dello stile mediterraneo

Un collezionista vietnamita è stato ufficialmente riconosciuto dalla Guinness World Records come il proprietario della più preziosa collezione di whisky, che comprende tre bottiglie dell'ambita serie Macallan Fine and Rare del 1926.

L'uomo d'affari Viet Nguyen Dinh Tuan di Ho Chi Minh City in Vietnam possiede una collezione che comprende 535 tra i più antichi e rari whisky scozzesi e giapponesi del mondo. Le bottiglie, raccolte in oltre 20 anni, sono conservate in una sala a loro dedicata presso la sua casa.

Rare Whisky 101, azienda di valutazione di whisky rari, ha valutato la collezione a un "prezzo di aggiudicazione" di 10.770.635 sterline, pari a 12.565.667 euro (13.032.468 sterline, ovvero 15.204.456 euro se si aggiunge il premio del 21% per gli acquirenti in caso di vendita attraverso un banditore britannico). La valutazione è stata sottoposta al Guinness World Records, che ha certificato e reso noto il risultato questo mese.

"La mia prima reazione è stata di sorpresa", ha detto Tuan. "Tuttavia, sono davvero felice e mi sento onorato di essere riconosciuto dalla Guinness World Records come il proprietario della più preziosa collezione di whisky al mondo. Sembra un riconoscimento di tutto il mio duro lavoro e dedizione negli ultimi 20 anni".

I pezzi principali della sua collezione includono una delle uniche collezioni Macallan Fine e Rare complete al mondo, tra cui le tre bottiglie del Fine e del Rare del 1926. Di questa serie ne furono infatti prodotte solo 40 bottiglie.

"Mr Viet è, come crediamo, uno dei tre possibili collezionisti al mondo a possedere tutte e tre le varianti del leggendario imbottigliamento Macallan 1926 (l'etichetta Fine & Rare, l'etichetta Peter Blake e l'etichetta Valerio Adami), che recentemente ha battuto il record del mondo", ha dichiarato Andy Simpson, co-fondatore di Rare Whiskey 101. "Detto questo, può darsi che il signor Viet sia l'unico collezionista al mondo ad avere queste tre bottiglie".

Viet detiene anche una delle sole 12 bottiglie del più antico Bowmore mai realizzato, che è anche il più costoso Bowmore e il più costoso malto Islay al mondo, valutata all'asta 300.000 sterline.

 

Teatro con cena ispirata all’antica Grecia nella Valle dei Templi

04-08-2022 | Itinerari

Continua anche quest'anno a Le Stoai, nella Valle dei Templi, il Simposio...

Vademecum vendemmiale Icqrf per la campagna vitivinicola 2022-2023

02-08-2022 | Normative

In occasione della campagna vitivinicola 2022-2023 è stato pubblicato sul...

Volo in ritardo o cancellato? A Londra c’è il vino di “supporto emotivo”

02-08-2022 | Arte del bere

Sebbene non possa compensare del tutto lo stress di un...

La crisi sui dazi cinesi fa crollare le esportazioni di vino australiano di 2,08 miliardi di dollari

02-08-2022 | News

Secondo l'ultimo rapporto sulle esportazioni di Wine Australia, il valore...

Ue: l’export di vino europeo +12% nei primi cinque mesi 2022

29-07-2022 | News

La Commissione UE ha rilevato i primi impatti dell'invasione russa...

Aceto “balsamico” sloveno, la Farnesina pensa al ricorso presso la Corte di Giustizia Ue

28-07-2022 | News

  La vicenda dell' aceto 'balsamico' sloveno potrebbe finire presto alla...

© 2022 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.