Trend

Arte, architettura, design, interni, consigli culinari, tendenze, moda e comunicazione. Tutto all'insegna del buon gusto.

Il settore europeo degli spirits ha dimostrato resilienza nel 2023, superando i 9,07 miliardi di euro nelle esportazioni globali nonostante un anno impegnativo, caratterizzato da continue tensioni geopolitiche e significativa inflazione. Tuttavia, ciò ha segnato comunque una diminuzione del 7% rispetto al 2022, anno particolarmente forte a causa della riapertura delle frontiere, del turismo e del settore dell'ospitalità nella maggior parte dei mercati. Pur essendo ancora una performance migliore rispetto al 2021 e ai livelli pre-pandemici, la crescita delle esportazioni di spirits dell'Ue è rallentata negli ultimi anni, dimostrando che il nostro successo nelle esportazioni non può essere dato per scontato e sottolineando l'importanza delle politiche commerciali e di promozione per sbloccare nuove opportunità e mantenere una crescita sostenibile nei mercati consolidati.

IMG 2211 112822

Nel 2023, Stati Uniti, Cina e Regno Unito hanno continuato a guidare le destinazioni delle esportazioni dell'Ue. Tuttavia, il 2023 è stato difficile negli Stati Uniti, a causa della riduzione delle eccedenze post-pandemiche e dell'aumento dei costi della vita. Assicurare che non vengano ripristinate le tariffe punitive sospese nell'ambito di dispute non correlate è fondamentale per sostenere il recupero negli Stati Uniti.

IMG 2210 112822

Inoltre, maggiore attenzione e sforzi dovrebbero essere dedicati ai mercati attualmente inesplorati, ma ad alto potenziale. Questo potenziale si realizzerà solo se potranno essere negoziati e ratificati accordi commerciali ambiziosi, non ultimo con l'India, dove gli spirits dell'Ue affrontano un dazio del 150%. È necessario fare maggiori progressi nei negoziati con i membri dell'Asean e con la ratifica in ritardo dell'accordo Ue-Mercosur.

La Cina minaccia nuovi dazi sui prodotti europei, nel mirino anche i vini

22-05-2024 | News

La Cina potrebbe prendere di mira le esportazioni di vino...

Brasile, alluvioni devastanti mettono in ginocchio i vigneti del Rio Grande do Sul

21-05-2024 | Estero

Il Rio Grande do Sul è stato colpito da abbondanti...

"Manifesto" delle aziende vinicole europee: 6 priorità per garantire la sostenibilità del settore

21-05-2024 | News

Il Comitato Europeo delle Aziende Vinicole (Ceev) ha pubblicato oggi...

Australia conferma l'aumento delle accise sugli alcolici anche nel 2025

21-05-2024 | Estero

Durante la presentazione del Bilancio Federale per il 2024-2025, il...

Consultazione nel Regno Unito su 60 leggi relative ad alimentari e bevande ereditate dalla Ue

21-05-2024 | Estero

I governi del Regno Unito, della Scozia, dell'Irlanda del Nord...

Whisky: produttori scozzesi e Usa uniti contro il rischio di ripristino dei dazi

21-05-2024 | News

Tra ottobre 2019 e marzo 2021, i produttori di Single...

© 2024 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.