Trend

Arte, architettura, design, interni, consigli culinari, tendenze, moda e comunicazione. Tutto all'insegna del buon gusto.

Dopo anni di forte crescita il mercato delle aste di whisky pregiati e rari nel 2023 ha subito un andamento più cauto. Lo rivela l'ultimo rapporto annuale dell'analista Noble & Co in collaborazione con il gruppo di data intelligence Brainnwave.

Secondo quanto riportato dal sito Decanter, i dati mostrano che le vendite all'asta di whisky con un prezzo superiore a 1.000 sterline per bottiglia sono diminuite del 7% in valore fino al 30 settembre, rispetto ai 12 mesi precedenti, nonostante un aumento del 10% dei volumi venduti. A questi risultati, che si basano in gran parte sulle vendite all'asta di Scotch single malt nel Regno Unito, si aggiungono previsioni di una maggiore incertezza del mercato per il futuro, legate a un contesto macroeconomico difficile.

Secondo gli autori del rapporto, nuovi investitori e appassionati continuano ad affacciarsi sul mercato delle aste di whisky pregiati e rari, ma si sta verificando uno spostamento verso le bottiglie di prezzo inferiore. In particolare, le vendite all'asta di whisky superiori a 100 sterline a bottiglia sono aumentate del 17% in termini di volume nel periodo preso in esame, ma il valore totale delle vendite è rimasto invariato rispetto all'anno precedente.

I whisky ultra-rari sono ancora in grado di spuntare prezzi stratosferici. Sotheby's ha recentemente registrato un nuovo record mondiale per il whisky, dopo aver venduto una bottiglia di The Macallan 1926 single malt Scotch per quasi 2,2 milioni di sterline.

Il sottoindice del whisky pubblicato all'interno del Knight Frank Luxury Investment Index è sceso del 4% nei primi sei mesi dell'anno. Il sottoindice del whisky di Knight Frank, compilato da Rare Whisky 101 e che tiene conto dei prezzi d'asta nel Regno Unito, è comunque cresciuto del 322% in 10 anni. Ha superato di gran lunga altri "investimenti" nel lusso, tra cui vino, gioielli, arte e automobili.

foto Unsplash

 

Qatar Duty Free acquisisce il monopolio di vendita degli alcolici

01-03-2024 | Estero

Qatar Duty Free ha annunciato l'acquisizione completa di Qatar Distribution...

Whiskey re dell’export di spirits Usa con una quota del 63%

01-03-2024 | Estero

Whiskey sul podio delle esportazioni di spirits americane, con una...

Grandi Borgogna: per acquistarli in Norvegia fino a un mese davanti al negozio in tenda

29-02-2024 | Trend

I norvegesi più appassionati di vini di Borgogna anche quest’anno...

Maxi furto di vini di pregio in Borgogna

29-02-2024 | Arte del bere

Un dipendente di una casa vinicola della Borgogna è sospettato...

Approvato il Ddl sull'imprenditoria giovanile nel settore agricolo

29-02-2024 | Normative

Il Senato ha dato il suo via libera definitivo al...

Via libera definitiva al Regolamento sulle IG: ecco tutte le novità per la Dop economy

29-02-2024 | News

Il nuovo regolamento sulle Indicazioni geografiche dell'Unione europea di vini...

© 2024 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.