Trend

Arte, architettura, design, interni, consigli culinari, tendenze, moda e comunicazione. Tutto all'insegna del buon gusto.

A poche settimane dal Natale, Vinarius – l’Associazione delle Enoteche Italiane che conta un centinaio di soci in Italia – traccia una panoramica delle aspettative di vendita per il periodo invernale e analizza i trend degli ultimi cinque anni durante il periodo delle feste. 

 “Nel complesso le aspettative di vendita per il periodo invernale in corso sono ottimistiche e oltre il 60% dei nostri intervistati prevede un aumento delle vendite con picchi anche del +15% - racconta Andrea Terraneo, presidente Vinarius. “Inoltre, con riferimento al solo periodo di Natale, negli ultimi cinque anni abbiamo registrato, in generale, numeri in progressiva crescita per tutte le tipologie analizzate - rossi, bianchi, spumanti e dessert - fino ad aumenti anche del +20% e questo ci fa ben sperare anche per la stagione appena iniziata”. 

Infatti, secondo i dati Vinarius si evidenzia - con riferimento ai trend di vendite degli ultimi cinque anni nel periodo delle feste natalizie - un’ascesa fisiologica per la categoria degli spumanti, Franciacorta, Champagne e TrentoDoc in primis, che sotto Natale rimangono i vini più richiesti e che per l’80% degli intervistati sono cresciuti anche fino al +20%, per il 20% delle enoteche le vendite sono invariate, mentre nessuna riporta decrementi. A seguire i vini bianchi – Alto Adige e Collio i territori più richiesti insieme ai vini da vitigni autoctoni dei diversi territori delle enoteche interessate – che per il 65% delle enoteche partecipanti al sondaggio sono cresciuti dal 10 al 20%. Anche i vini rossi crescono negli ultimi anni durante il Natale: Brunello, Amarone, Barolo e i vini da vitigni autoctoni in generale si confermano i più richiesti e per il 55% delle enoteche anche questa categoria riporta una crescita compresa tra il +10 e il +20%. 

Buoni risultati anche per la categoria dei vini da dessert che per il 35% degli intervistati riporta, durante il periodo delle feste degli ultimi cinque anni, una crescita compresa tra il +5 e + 10%, con i vini a vitigno Moscato che in generale risultano i più richiesti, seguiti dai vini della denominazione Pantelleria e a dai passiti autoctoni anche a bacca rossa. 

Infine, un focus sul trend di vendita degli ultimi cinque anni dei vini dolci a vitigno Moscato rivela – secondo il 40% delle risposte pervenute – un aumento del 5-10%, con il Moscato d’Asti al primo posto seguito dal Moscato di Pantelleria e dai Moscati dei territori delle varie enoteche.

“Dopo gli ottimi risultati del periodo estivo, che hanno riportato, per oltre la metà delle enoteche, un aumento delle vendite rispetto all’estate 2017 compreso tra il +10 e il +15%, anche il periodo invernale alle porte sembra promettere numeri in crescita” ha aggiunto Terraneo – “La stagione invernale è appena iniziata, ma siamo fiduciosi sugli ottimi risultati che anche quest’anno potranno raggiungere i nostri associati”.

Cantina Italia, 48,7 milioni di ettolitri in giacenza, in calo del 1,7%

01-06-2020 | Studi e Ricerche

Alla data del 28 maggio 2020 negli stabilimenti enologici italiani...

Bellanova: un tavolo interministeriale a sostegno della ristorazione

01-06-2020 | News

Un tavolo tecnico interministeriale per il settore della ristorazione. È...

Marilisa Allegrini nominata Cavaliere del Lavoro

01-06-2020 | Arte del bere

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha nominato 25 nuovi...

Nasce Crowdwine, piattaforma di raccolta fondi a supporto delle aziende vitivinicole italiane

31-05-2020 | News

CrowdWine è la prima piattaforma di crowdfunding dedicata al mondo del...

"Sommelier at home" arriva in Campania

31-05-2020 | Arte del bere

Prosegue il calendario di appuntamenti #SommelierAtHome di Aspi – Associazione Sommellerie Professionale...

Ceev scrive al Parlamento europeo: servono misure urgenti per il vino

31-05-2020 | News

Con una lettera al Commissario Wojciechowski e ai deputati del...

© 2020 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.

No Internet Connection