News

Sabato, 17 Gennaio 2015

ALIMENTI: MARTINA, INDICAZIONE STABILIMENTO SU ETICHETTE E' PRIORITA'

di

Presto proposta norma per ripristinare obbligo in Italia.

Roma, 17 gen.   "L'indicazione dello stabilimento di produzione dei prodotti deve restare sulle etichette. Nei prossimi giorni proporremo una norma per ripristinare questo obbligo in Italia". Così il ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali, Maurizio Martina nel suo blog su Huffington Post. "La scorsa settimana ho scritto al ministro Federica Guidi - si legge -, ribadendo come la norma abbia dimostrato negli anni scorsi di essere utile anche sotto il profilo dei controlli, nei quali anche il Ministero delle politiche agricole è costantemente impegnato, con oltre 100mila verifiche solo nel 2014".

"Con l'attuazione dal 13 dicembre del regolamento europeo sull'etichettatura abbiamo avuto novità importanti come l'aumento delle dimensioni delle scritte sulle confezioni o l'indicazione della tipologia di olio o grasso vegetale - aggiunge -. Ora non vogliamo fare un passo indietro sulla questione dello stabilimento, la cui obbligatorietà non è più prevista a livello dell'Unione. Gli uffici legislativi del ministero dello Sviluppo economico e delle Politiche agricole sono al lavoro per la soluzione migliore".

E' bene ricordare che, conclude il ministro Martina, "pur non essendo più obbligatoria, l'indicazione non è vietata. Bene stanno facendo molte aziende e gruppi della grande distribuzione a confermare che continueranno a dare questa informazione ai consumatori".

(AdnKronos)

Al via da oggi i dazi supplementari su Whisky e Bourbon made in Usa

22-06-2018 | News

Scattano da oggi i dazi supplementari su alcuni prodotti originari degli...

Dal Barocco al Liberty con il Cerasuolo di Vittoria

22-06-2018 | Itinerari

Dalle città barocche della Val di Noto, patrimonio dell'Unesco, fino...

Aromi freschi per il cocktail? Si coltivano direttamente in cucina con l'idroponica

20-06-2018 | Arte del bere

Menta, rosmarino, basilico... da oggi è possibile avere le erbe...

La "Dolce Vita" tra sei anni crescerà all'estero del 75%. Siamo pronti?

20-06-2018 | News

Quali prospettive di sviluppo ci sono per i prodotti belli...

‘BarberatoBe’, Barbera d’Asti e Vini del Monferrato si presentano ai buyer esteri

19-06-2018 | Estero

Un modo di essere, di presentarsi e dialogare con compratori...

Nasce a Varsavia il primo museo della vodka

19-06-2018 | Estero

La Vodka ha da oggi il suo museo. Ha aperto...

© 2018 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori, Esportatori ed Importatori di Vini, Vini Spumanti, Aperitivi, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed Affini

Please publish modules in offcanvas position.