News

Italia prima esportatrice con oltre 21 milioni di litri

(ANSA) - VENEZIA, 17 NOV - Vinitaly International approda per l'undicesimo anno consecutivo a Mosca per l'edizione 2014 di Vinitaly Russia, che si terra' oggi a Mosca, e conferma la forte presenza italiana nel mercato vinicolo locale.

Nonostante le tensioni politiche degli ultimi mesi e le misure commerciali adottate dalla Russia, l'Italia rimane al primo posto tra i Paesi esportatori, con oltre 21 milioni di litri di vino in bottiglia venduti nei primi sei mesi di quest'anno e quasi 8 milioni di litri per le bollicine.

Ad accompagnare la delegazione di Vinitaly e dei produttori, guidata dal presidente di Veronafiere Ettore Riello, anche il sindaco di Verona Flavio Tosi.

Proprio per affrontare con nuove proposte e azioni strategiche il complesso scenario russo, Vinitaly International ha scelto di aprire l'appuntamento moscovita con una tavola rotonda a cui parteciperanno istituzioni, esperti del mercato e alcuni tra i principali importatori locali, che forniranno ai produttori presenti un quadro completo della situazione attuale del mercato.

"Punto di riferimento per il settore agroalimentare, Verona esercita una forte attrazione per il mercato russo - spiega Tosi - non solo per realta' eccellenti dal punto di vista imprenditoriale, ma anche per la presenza di manifestazioni ed eventi di caratura internazionale dedicate al food&wine, in primis Vinitaly".

"Lo scenario attuale in Russia pone delle sfide continue ma Vinitaly non smette di lavorare - afferma Riello - per cogliere e creare nuove opportunita' per consentire ai produttori italiani di ampliare la propria presenza in un mercato fertile e di grandi potenzialita'. In questi 11 anni di stabile presenza a Mosca, Vinitaly ha dimostrato, con il suo know-how e la sua capacita', di saper fare sistema e di saper creare solide e concrete premesse di business per i produttori italiani".

(ANSA).

Barolo e Amarone i più conosciuti dai cinesi ma il primato della popolarità va alla Ferrari

18-09-2018 | Estero

Il marchio italiano più conosciuto dai cinesi? Resta la Ferrari...

Vini Doc Sicilia a quota 50 milioni di bottiglie

18-09-2018 | Trend

I 50 milioni di bottiglie prodotte da gennaio a luglio...

“No Italy, no Cocktail”: i bartender americani alla scoperta della tradizione italiana

17-09-2018 | News

Nel 2018, l’Agenzia ICE – Istituto per il Commercio Estero...

Centinaio: accordo con Alibaba per vendere ai cinesi il vero made in Italy

15-09-2018 | News

Un accordo con il gigante dell'ecommerce Alibaba per dedicare una...

I Supertuscan come una Bamboo di Gucci? "Vino pret-à-porter", trucchi e consigli per tutte le wine lover

14-09-2018 | Arte del bere

Esce  in libreria  per Rizzoli Illustrati "Vino pret-à-porter" di Francesca Negri...

Tailandia: slitta a marzo 2019 l’entrata in vigore del nuovo certificato di analisi

14-09-2018 | Normative

La Tailandia richiede un nuovo certificato di analisi che deve...

© 2018 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori, Esportatori ed Importatori di Vini, Vini Spumanti, Aperitivi, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed Affini

Please publish modules in offcanvas position.