News

E' l'alimentare il vero simbolo del made in Italy ma la crisi si fa sentire, calano i consumi interni del 4% nel 2013 e in 10 anni chiudono 12mila microimprese. Per quasi 6 italiani su 10 l'industria alimentare è infatti il settore che ci rappresenta di più al mondo, meglio di moda, design e automobili. E' la percezione fotografata dalla ricerca "Gli Italiani e l'alimentazione", condotta da Doxa per Federalimentare su un campione di 1000 persone rappresentativo della popolazione italiana adulta (sopra ai 15 anni).

In questa speciale classifica sull’italianità, che Federalimentare rende nota in occasione di 'Cibus' 2014, l'alimentare (57%) ''doppia'' il settore della moda (27%) e, a distanza ancora maggiore, altri capisaldi come l'automobilistico (7%), le calzature (7%) e il comparto dei mobilie del design (3%). Ma c’è di più: alla domanda su quale sia il settore che ha investito maggiormente in sostenibilità ambientale, il giudizio degli italiani non cambia, con l'alimentare (54%) ancora primo, e di gran lunga, su tessile e moda (13%), automobili (8%), calzature (7%) e arredo e design (6%).

Federalimentare da 'Cibus' lancia il suo appello al nuovo Governo, per sostenere il settore e rilanciare i consumi: no a tasse, accise e demagogie sull’identità del made in Italy alimentare.

L'immagine dell'industria alimentare è forte e la fiducia degli italiani verso il settore resta alta, nonostante una crisi che inizia a pesare sull’integrità del settore produttivo e continua ad erodere i consumi. 

Adnkronos 05.05.2014

 

 

Il Mipaaf ribadisce la tutela dell’Aceto balsamico DOP e Igp: le azioni messe in campo a Bruxelles

26-10-2021 | News

Il Ministero delle Politiche agricole ha risposto alla Camera all’interrogazione...

Vertice sul clima COP26: limited edition di whisky “verde” per sensibilizzare verso la sostenibilità

26-10-2021 | Arte del bere

Una edizione limitata di whisky scozzese blend è stata appositamente...

Francia, al via uno studio sull'esposizione ai pesticidi nelle aree viticole

26-10-2021 | Studi e Ricerche

Le agenzie francesi per l'alimentazione e la salute pubblica, Anses...

Russia, restrizioni alla vendita e alte accise fanno impennare gli acquisti illegali di alcolici

26-10-2021 | Trend

Il primo vice capo della commissione bilancio della camera alta...

Accordo Londra-Aukland: eliminati i dazi sul vino neozelandese

26-10-2021 | Estero

Nuova Zelanda e UK hanno raggiunto un accordo di principio...

Valoritalia, da giugno 2020 +13% di imbottigliato in un anno

26-10-2021 | Studi e Ricerche

Quasi 2 miliardi le bottiglie di vino certificate da Valoritalia...

© 2021 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.