News

Old Fashioned, Negroni, Whiskey Sour, Daiquiri, Manhattan, Dry Martini, Espresso Martini, Margarita, Aperol Spritz e Moscow Mule sono i dieci cocktail più venduti al mondo. A stilare la classifica The World's Best-Selling Classic Cocktails 2019 è Drinks International, testata britannica considerata il più autorevole punto di riferimento per gli addetti ai lavori del settore beverage.

Per il quinto anno consecutivo l'Old Fashioned è il cocktail più popolare al mondo. Quasi il 30% dei bar ha dichiarato di essere il classico numero uno in vendita. Questo classico americano è fatto imbevendo una zolletta di zucchero con Angostura, quindi aggiungendo bourbon o rye whiskey, un goccio d’acqua e finendo con una scorza di agrumi.

Al secondo posto per cinque anni consecutivi, il Negroni: il 19% dei bar dichiara che è la bevanda più servita. L’aperitivo è fatto con una parte di gin, una parte di vermouth rosso e una parte di Campari, guarnite con una buccia d’arancia.

Al terzo posto della lista per il secondo anno consecutivo, il Whisky Sour è nelle prime 10 bevande al 50% dei bar intervistati. È fatto con whisky, succo di limone, zucchero e, facoltativamente, un po’ di albume.

Anche il Daiquiri rimane un favorito in tutto il mondo. Mentre la semplice ricetta classica richiede rum bianco, sciroppo di zucchero e succo di lime, in tutto il mondo vengono create innumerevoli variazioni che coinvolgono altri succhi e dolcificanti.

Il 40% dei barman ha votato il Manhattan, che si aggiudica il quinto posto. Fatto con vermouth rosso, rye o canadian whiskey, un pizzico di Angostura e guarnito con una ciliegia al maraschino.

Il Martini Cocktail in calo di due posizioni dall’anno scorso, ma è ancora tra i primi 10 al 35% dei bar, ed è sicuro di rimanere un classico per un bel po’. È fatto con una parte di vermouth secco e sei parti di gin. Senza dimenticare la scorza di limone (l’oliva è un optional).

Un cocktail ben noto tra i frequentatori di bar, l'Espresso Martini a base di caffè (fatta con vodka, caffè espresso, liquore al caffè e sciroppo di zucchero) ha guadagnato due posizioni quest’anno. Prende il suo nome dalla coppa, quella classica del Martini cocktail.

Ottavo il Margarita, il più popolare cocktail classico a base di tequila. E’ probabile che abbiate bevuto almeno una variante del Margarita, tradizionalmente preparato con tequila, liquore all’arancia e succo di lime e servito con sale sul bordo del bicchiere.

Tra i primi 10 per la prima volta entra lo Spritz, grazie alla sua popolarità nel 30% dei bar del mondo. Questo aperitivo leggero nato in veneto è tanto popolare ora quanto lo era negli anni ’50. Basta aggiungere Aperol, prosecco e una spruzzata di soda in un bicchiere con ghiaccio e servire con una fetta d’arancia.

Molto popolare nei bar di tutto il mondo grazie alle sue eleganti tazze in rame, il Moscow Mule chiude la classifica. E' fatto con vodka, ginger beer e succo di lime, guarnito con una fetta o uno spicchio di lime e foglie di menta.

Il Report annuale di Drinks International stila classifiche per categorie di prodotto, secondo una doppia graduatoria: quella Best Selling, tenendo come indicatori i volumi di vendita, e quella dei Top Trending, che premia invece i brand di maggior tendenza. Le classifiche inglesi vengono stilate in base ai riscontri di un panel di esperti del settore di tutto il mondo (proprietari di locali, bar manager e bartender) sulle tre migliori etichette dei loro locali per ognuna delle due graduatorie.

Vini, spiriti e aceti, positivo il bilancio 2022 ma cautela su prospettive 2023

02-12-2022 | News

In attesa di un 2023 per il quale gli organismi...

Comitato misto Italia-Francia-Spagna sul vino: la Ue ci ascolti sulle nuove etichette

02-12-2022 | News

Riunito a Roma il Comitato misto franco-spagnolo-italiano per il settore...

Lollobrigida: il governo si impegnerà a snellire la burocrazia per la filiera vino-spiriti

02-12-2022 | News

"Il 2022 è stato un anno complesso, cominciato sotto i...

L’elenco Masaf dei Laboratori designati all'analisi di prodotti biologici

01-12-2022 | Normative

Il ministero delle Politiche agricole ha pubblicato l'elenco dei Laboratori designati...

Enoturismo: a Montalcino, in estate presenze a +20% sul pre-Covid

01-12-2022 | Itinerari

“La scorsa estate Montalcino è tornata a essere il feudo...

Accordo di libero scambio Ue-Australia: si rischia l’inciampo sul Prosecco

30-11-2022 | News

I negoziati tra Unione Europea e Australia per un accordo...

© 2022 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.