Dall'estero

La Japan Spirits & Liqueurs Makers Association ha pubblicato nuove linee guida per l'etichettatura del whisky giapponese una maggiore trasparenza alla categoria e stabilire regole relative alla denominazione di origine giapponese.

L'acqua utilizzata deve provenire dal Giappone. La saccarificazione, la fermentazione e la distillazione devono essere effettuate in distillerie giapponesi e il whisky deve essere invecchiato e maturato in Giappone per almeno tre anni. Anche l'imbottigliamento deve avvenire in Giappone.

I nuovi standard entreranno in vigore il 1° aprile 2021 e i produttori dovranno conformarsi alle nuove regole entro il 31 marzo 2024. I nuovi regolamenti sul whisky giapponese non sono vincolanti. L'industria giapponese del whisky spera che una qualche forma di etichettatura aiuterà i consumatori a identificare il vero whisky giapponese.

Federvini insieme a tutte le federazioni del comparto all’International HoReCa Meeting

12-04-2021 | News

Sandro Boscaini, Presidente di Federvini, partecipando all’International HoReCa Meeting all’evento...

Le linee guida per la vaccinazione in azienda

09-04-2021 | Normative

Nella serata del 6 aprile 2021, sono stati condivisi da...

Quattro percorsi nella natura della Franciacorta

09-04-2021 | Itinerari

Con l’arrivo della primavera e delle prime belle giornate di...

Impatto Covid: i dati di marzo su vini e spirits

08-04-2021 | Studi e Ricerche

Le stime di Tradelab aggiornate al mese di marzo, relative...

La top ten di Sotheby's per il 2020, and the winner is...

08-04-2021 | Arte del bere

Nonostante la sfida con i cugini d'Oltralpe veda il vino...

Delhi abbassa a 21 anni il limite d'età per il consumo di alcol

07-04-2021 | Estero

Nel territorio di Delhi, la capitale indiana, è stata ridotta...

© 2021 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.