L'arte del bere

Un panorama a 360° all'insegna del gusto e dello stile mediterraneo

A Bristol è stato prodotto il primo whisky creato con l’ausilio dell’intelligenza artificiale. È quanto ha annunciato la distilleria locale Circumstance Distillery spiegando che la tecnologia è stata usata per stilare due liste di ingredienti botanici, il nome del gin e l’etichetta. “Ginette”, la tecnologia AI, ha analizzato migliaia di botaniche per creare la ricetta perfetta. E una lunga analisi di marchi ha portato alla scelta del nome ‘Monker’s Garkel’.

Un algoritmo ha poi creato le etichette scegliendo tra centinaia di stili, colori e font. 

Danny Walker, uno dei proprietari di Circumstance Distillery ha rivelato che l’esperimento portato avanti con un gruppo di scienziati lo ha stupito per la capacità delle macchine di scegliere ingredienti inusuali e tuttavia molto azzeccati, come le foglie di lampone, la prugna e la calendula, la più difficile da reperire, ha aggiunto.

Finora sono stati prodotti solo 30 litri del nuovo gin. La produzione, ha garantito Walker, è stata totalmente manuale, nessuna automatizzazione in questo caso. Il nuovo gin è stato presentato alla Bristol Tech Week e sarà portato alla Mad Fest Tech Fair a Londra settimana prossima.

Confindustria: come attenuare l’effetto-rincari delle commodity

17-01-2022 | News

L'aumento dei prezzi delle materie prime sui mercati internazionali, iniziato...

A Dubai piramide di coppe da champagne da Guinness dei primati

17-01-2022 | Arte del bere

Con un'altezza di 8,23 metri, una piramide realizzata da 54.740...

Doc Sicilia, dal 1° gennaio il sigillo di Stato sulle bottiglie

17-01-2022 | Normative

Dal 1° gennaio 2022 arriva sulle etichette dei vini Doc...

Cina, un mercato destinato a una crescita sempre più lenta? E intanto le etichette locali…

17-01-2022 | News

Il mercato cinese del vino rallenta. l dati registrano una...

Prosecco Doc, oltre 627 milioni di bottiglie e più valore

13-01-2022 | Trend

Le aziende appartenenti al Consorzio di tutela del Prosecco Doc...

Ristorazione in affanno: “Il Governo ci faccia rientrare nel decreto sostegni”

13-01-2022 | News

L’improvvisa ripresa dei contagi che ha compromesso il mese più...

© 2022 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.