L'arte del bere

Un panorama a 360° all'insegna del gusto e dello stile mediterraneo

L'assenzio di Pontarlier ha ottenuto l'etichetta di indicazione geografica per gli alcolici, premiando un know-how di due secoli per questo alcol della Francia orientale, come annunciato lunedì alla Commissione europea. Il nuovo nome si unirà alle 238 indicazioni geografiche di bevande spiritose già registrate a livello dell'Unione Europea.

Assenzio, la fata verde. La Commissione sottolinea che molti testi evocano "l'elisir di assenzio nella regione di Pontarlier" già nel XVIII secolo. "Questa attività cresce fino a raggiungere i 66.000 litri al giorno nel 1914. L'assenzio Pontarlier viene quindi esportato in tutto il globo e il mondo artistico parigino dell'epoca è molto coinvolto nell'entusiasmo intorno a questa bevanda", ricorda l'esecutivo dell'UE in una dichiarazione. Poi tra il 1921 e il 1988, la Francia ha vietato le bevande all'anice contenenti assenzio. La fine del divieto è sinonimo di rinascita della produzione della pianta e della bevanda nella regione di Pontarlier.

Produzione limitata. L'indicazione geografica definisce l'assenzio di Pontarlier come "uno spirito limpido, giallo chiaro, dallo spirito verde" il cui livello di alcol quando immesso sul mercato "è maggiore o uguale al 45%" e la produzione è limitata a un numero di comuni nel dipartimento del Doubs, al confine con la Svizzera. Secondo il regolamento europeo, l'indicazione geografica "indica che la bevanda spiritosa proviene dal territorio di un paese, quando una qualità, una reputazione o altre caratteristiche della bevanda spiritosa possono essere attribuite essenzialmente a questa origine geografica".

 

Caro-energia, inflazione record e rialzo dei tassi frenano l’economia a fine 2022

29-11-2022 | News

Ancora in rallentamento l’economia italiana: il caro-energia è persistente e...

Consumo di whisky: nel mondo vendute 44 bottiglie al secondo

29-11-2022 | Trend

Nel 2021 sono state vendute oltre 1,3 miliardi di bottiglie...

Primato italiano in Europa per numero di imprese nell’enogastronomia

29-11-2022 | Studi e Ricerche

L'Italia è in testa, a livello europeo, per il numero...

TTB: in arrivo nuove regole che richiedono etichette obbligatorie per gli alcolici

27-11-2022 | Estero

L'Alcol and Tobacco Tax and Trade Bureau (TTB) del Dipartimento...

Il Consorzio di Tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Docg lancia Green Academy e Wine Tourism Lab

27-11-2022 | Arte del bere

Sono stati presentati in occasione dei festeggiamenti del 60esimo Anniversario della...

Vino: il Crea festeggia 150 anni di ricerca sull’enologia italiana

26-11-2022 | Studi e Ricerche

«Il Centro Viticoltura ed Enologia rappresenta l’eredità scientifica della Regia...

© 2022 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.