Normative

Gli aggiornamenti di leggi e decreti che riguardano il mondo dei vini, degli spiriti e degli aceti

Segnaliamo che, con le istruzioni operative n. 78 del 2 agosto 2021 di Agea Ufficio monocratico, è stata stabilità la data di apertura delle domande d’aiuto per la misura dello stoccaggio privato dei vini Dop e Igt per l’anno 2021.

Più precisamente, le domande di accesso alla misura dovranno essere presentate ad Agea in modalità telematica sul portale SIAN (www.sian.it), a partire dal 20 settembre 2021 e fino al 24 settembre 2021.

Le domande devono contenere le seguenti indicazioni:

  • le generalità del richiedente e l’indicazione dello stabilimento in cui si trova il vino oggetto di richiesta di stoccaggio;
  • il quantitativo per cui si richiede lo stoccaggio (Docg, Doc e Igt o vino atto a divenire tale).

Ciascuna domanda fa riferimento ad un singolo stabilimento identificato e censito nel registro telematico del produttore stesso o di altro soggetto, che dovrà essere indicato in domanda, che detiene il quantitativo di vino per cui si richiede lo stoccaggio, in nome e per conto del produttore richiedente.

Per memoria, al termine del periodo di presentazione della domanda di aiuto indicato, Agea pubblica sul proprio sito istituzionale l’elenco provvisorio delle domande ammissibili ed il relativo contributo calcolato sulla base delle risorse disponibili. Se il contributo erogabile supera l’importo complessivo ammissibile in virtù delle risorse finanziarie disponibili, Agea procede ad una riduzione proporzionale dei volumi di vino oggetto di stoccaggio.

Entro cinque giorni lavorativi dalla pubblicazione da parte di Agea dell’elenco delle domande ammesse, i produttori presenti nell’elenco sono tenuti a comunicare, tramite le funzionalità di rinuncia messe a disposizione sul portale SIAN, la mancata accettazione dell’eventuale riduzione apportata.

La mancata comunicazione della rinuncia entro i termini stabiliti equivale ad una tacita accettazione dei volumi oggetto di stoccaggio e del contributo ammesso, impegnando, in tal modo, il produttore ad accedere alla misura ed al contributo ammesso.

Si segnala che, nel caso di mancato rispetto dell’impegno assunto, si applicano le sanzioni amministrative previste all’ art. 64, par. 4 lett. d) del reg. Ue n. 1306/2013 ovvero l’interdizione all’accesso ai contributi previsti dalle misure del PNS vitivinicolo per un periodo di due anni dall’accertamento del mancato impegno.

Decorso il termine per la presentazione delle comunicazioni di mancata accettazione e tenuto conto delle comunicazioni pervenute, Agea provvede a pubblicare sul proprio sito istituzionale l’elenco definitivo delle domande ammissibili ed il relativo contributo, calcolato tenendo conto delle comunicazioni acquisite.

Entro cinque giorni lavorativi dalla pubblicazione da parte di Agea dell’elenco definitivo delle domande di accesso alla misura ammesse, i produttori presenti nell’elenco perfezionano la domanda di accesso con i seguenti elementi aggiuntivi:

  • l’indicazione puntuale dei vasi vinari e dell’ubicazione delle bottiglie (ripartite per tipologia di vino) in cui i vari quantitativi sono detenuti;
  • per ogni tipologia di vino tutte le informazioni necessarie all'identificazione del prodotto oggetto di stoccaggio e, in caso di vino certificato, il numero della Certificazione di idoneità e la relativa data;
  • eventuale indicazione di richiesta di pagamento anticipato.

Per memoria, l’inizio del periodo di stoccaggio decorre dalla data di presentazione della domanda di perfezionamento.

Si evidenzia che, completata la fase di compilazione della domanda, è possibile effettuare la stampa definitiva e - previa sottoscrizione da parte del richiedente - rilasciarla con l’attribuzione del numero di protocollo dell’OP Agea e relativa data di presentazione.

Solo con la fase del rilascio la domanda si intende effettivamente presentata all’OP Agea (N.B.: la sola stampa della domanda non è prova di presentazione della domanda). La domanda priva di sottoscrizione del produttore o del legale rappresentante è da ritenersi inesistente ai fini della richiesta dell’aiuto e dell’assunzione degli impegni propedeutici all’erogazione.

Con riferimento ai controlli, invece, Agea comunica ad Agecontrol, l’Organismo di controllo individuato per le verifiche sulla richiamata misura dello stoccaggio privato, l’elenco dei produttori beneficiari del contributo, i quantitativi di vino oggetto di stoccaggio e i relativi vasi vinari e/o ubicazione e di bottiglie e ogni altro elemento utile ai fini dei relativi controlli. Agecontrol, sulla base delle informazioni fornite da Agea, effettua presso gli stabilimenti dei produttori i controlli finali di chiusura dello stoccaggio redigendo apposito verbale che verrà trasmesso ad Agea ai fini del pagamento dell’aiuto e per lo svincolo delle polizze fidejussorie.

La redazione del verbale determina lo svincolo del prodotto alla conclusione del periodo contrattuale di stoccaggio.

I controlli riguardano anche accertamenti amministrativi finalizzati alla verifica della coerenza delle informazioni rese dal produttore in fase di presentazione della domanda di accesso alla misura.

Per memoria, nell’ambito del sistema di controllo, è ammessa una tolleranza sui quantitativi di vino stoccato del 5% rispetto a quanto ammesso a stoccaggio.

A parere di Agea, lo scostamento massimo del 5% è da intendersi come sommatoria dello scostamento del quantitativo di vino Doc/Docg e dello scostamento del quantitativo di vino Igt.

In questo caso, sarà ammesso a contributo il valore più basso tra quanto dichiarato e quanto accertato.

Scostamenti maggiori del 5% comportano il mancato pagamento dell’aiuto. Eventuali altre difformità tra quanto dichiarato in fase di presentazione della domanda e quanto emerso in fase di verifica da parte di Agecontrol comportano il mancato pagamento dell’aiuto relativo alla medesima domanda, senza ulteriori sanzioni. Nel caso di pagamento anticipato è incamerata la fidejussione.

Scarica la circolare.

Scarica i moduli.

 

Conai: dal 2022 ridotto il contributo ambientale per imballaggi

23-10-2021 | News

Il Consiglio di amministrazione CONAI ha deliberato un’ulteriore riduzione del...

Sui social si parla sempre più di food (+57,4%) e di vino (+29,1%)

23-10-2021 | Studi e Ricerche

In questi ultimi anni il settore del food ha lanciato...

Aceto Balsamico di Modena Igp vince il premio Smau all'innovazione

23-10-2021 | News

Aceto Balsamico di Modena sempre più “innovativo”: al video immersivo...

Esonero contributivo per il periodo di febbraio 2021: ecco la circolare INPS

22-10-2021 | Normative

Segnaliamo la pubblicazione della circolare n. 156 del 21 ottobre...

Noli alle stelle, aumenti record per materie prime ed energia: così si rischia di vanificare la ripresa

22-10-2021 | News

Federvini lancia l’allarme sulle prospettive per i vini, gli spiriti e...

Vision 2030, il primo progetto che unisce manager, imprenditori e professionisti del vino

22-10-2021 | News

“Vision 2030 è un progetto esteso ai contributi di professionisti...

© 2021 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.