Normative

Gli aggiornamenti di leggi e decreti che riguardano il mondo dei vini, degli spiriti e degli aceti

Durante il recente incontro tra la Commissione europea e l’organismo cinese GACC (General Administration of Customs of the People Republic of China) si è discusso sull’eventuale esenzione delle bevande alcoliche dal certificato sanitario, al momento indicato come obbligatorio da ottobre 2019.

Poco prima, é stata presentata alle Autorità cinesi una proposta congiunta della Ue e della Commissione Codex Alimentarius con la definizione sui “prodotti a basso rischio”.

Il Codex, nel raccomandare l’obbligo di certificati specifici sulla sicurezza dei prodotti solo in determinati casi, pur non esistendo una definizione di “prodotti a basso rischio” riconosciuta a livello internazionale, indica alcuni criteri atti ad identificarli.

In particolare stabilisce che i prodotti alimentari quali le piante o esclusivamente composti da ingredienti derivanti dalle piante vegetali che hanno una stabilità e un indice di conservabilità, anche nella commercializzazione, a temperatura ambiente, come i vini e le bevande spiritose, sono per natura sicuri. Pertanto alcuna certificazione ulteriore risulta necessaria in virtù proprio della natura, della composizione e dei metodi di produzione, purché avvengano in circostanze normali.

Durante l’incontro, le Autorità cinesi hanno valutato positivamente la proposta della Commissione Ue e della Commissione Codex ed il percorso di approfondimento che proseguirà in occasione del Gruppo di lavoro sul Codex Alimentarius, previsto a metà febbraio, per poi approdare alla sessione estiva durante la quale si riunirà la Commissione Codex Alimentarius.

Al momento dunque sembra che le Autorità cinesi siano disposte a collaborare per differenziare l’obbligo della certificazione, tuttavia occorre monitorare gli sviluppi dei prossimi mesi, prima di avere certezza della effettiva esenzione delle bevande alcoliche.

The Vermouth of Turin nelle nomination di Tales of the cocktails

26-06-2019 | Arte del bere

l  libro “The Vermouth of Turin” è stato nominato fra i primi...

Rimini dice addio alla plastica per i drink: dal 1° luglio le cannucce si mangiano

25-06-2019 | Trend

Il 1° luglio a Rimini entra in vigore l'ordinanza "plastic...

Verso la conclusione i negoziati tra Ue e Mercosur, il vino fuori dallo scambio di offerte

25-06-2019 | News

Il negoziato tra l’Unione europea e i paesi del Mercosur...

Il vino fa bene a Sotheby's: crescita del 23% nei primi sei mesi dell'anno

24-06-2019 | News

Il vino fa bene alle aste. Sotheby’s (recentemente acquistata dal...

Visita al Museo del Vino e del Cavatappi

21-06-2019 | Itinerari

Intitolata al noto letterato del ‘700 e situata a Ciliverghe...

Il futuro secondo i guru della mixology? Sempre più Pre-Batched cocktails e food pairing

20-06-2019 | Trend

Ospitalità, creatività e high standing: sono questi i concetti chiave...

Federvini

   Via Mentana 2/B, 00185 Roma
+39.06.49.41.630
+39.06.44.69.421
+39.06.49.41.566
redazione@federvini.it
www.federvini.it
   C.F. 01719400580

Condividi

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news del portale Federvini.

Seguici

  

© 2019 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.

No Internet Connection