News

Sabato, 28 Aprile 2018

Cordoglio di tutta la Federazione per Giuseppe Nardini

di Teresa Capodimonte

Federvini si stringe tutta attorno alla famiglia Nardini e saluta uno dei suoi capitani d'impresa. Giuseppe Nardini si è spento giovedì pomeriggio nella sua casa di Bassano del Grappa (Vicenza) all'età di 91 anni. E' stato a lungo a guida dell'azienda di famiglia fondata nel  1779 produttrice di una delle più note grappe italiane. Nato nel 1927, laureato in Scienze economiche e aziendali a Cà Foscari, sposato con Marisa e padre di due figlie, Cristina e Francesca, Nardini fu teorico della "innovazione nel segno della tradizione" per i suoi distillati.

Ma Giuseppe Nardini, non era stato solo un imprenditore della grappa: aveva presieduto la Banca Popolare di Vicenza; era stato presidente dell'Associazione Industriali di Vicenza, aveva fondato i 'Locali Storici', avava presieduto l'Accademia della Cucina Italiana ed era stato nominato cavaliere del lavoro. Oltre ad aver presieduto Federvini nel triennio 1993-1995.

"Si è spento nel suo letto circondato dal nostro affetto - ha detto la figlia, Cristina, che gli è stata vicina fino all'ultimo con la madre Maria Luisa - dopo 15 giorni di agonia per un malore, forse un ictus, da cui non si è più ripreso". Ai vertici della Nardini oggi ci sono quattro cugini e Cristina, la prima donna ad avere un ruolo attivo all’interno dell’azienda. Fino al cambio di rotta imposto dal nonno di Cristina Nardini i segreti della produzione venivano tramandati solo di padre in figlio. 

Oltre alle storiche grappe, a Verona, Nardini aveva portato anche i quattro nuovi blend della Selezione Bortolo Nardini, la nuova linea premium dedicata all'horeca presentata a Vinitaly lo scorso anno, risultato di un percorso iniziato 20 anni fa “con la scelta delle grappe più morbide, profumate e dolci, ottenute da vinacce freschissime ed esclusivamente diraspate”. A Bassano sarà ricordato come un innovatore: fu proprio lui a volere Le «Bolle», un’opera di architettura futuristica firmata da Massimiliano Fuksas e oggi laboratorio di ricerca della grappa, una struttura realizzata in occasione dei 225 anni di fondazione dell’azienda. 

I bianchi di Romagna si uniscono in un Club

14-08-2018 | Trend

Quindici cantine dell'Emilia Romagna, dalle colline di Rimini alla provincia di...

Il Cile guadagna quattro nuove denominazioni d'origine

13-08-2018 | Estero

Al Cile sono state riconosciute quattro nuove Denominazioni di Origine...

Una vacanza tra il fiume e il vino del Friuli Venezia Giulia

10-08-2018 | Itinerari

Il Tagliamento è un fiume che ha segnato la storia del Friuli...

Prosecco Conegliano Valdobbiadene: export a +6,9%

09-08-2018 | Studi e Ricerche

Vendite estere in aumento per il  Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg. I...

In Israele scoperta antica "fabbrica" del vino

08-08-2018 | Estero

Gli archeologi israeliani vicino a Tel Aviv hanno scoperto un...

Primo quadrimestre 2018: aumenta il valore di vini, spirits e aceti italiani all'estero

07-08-2018 | News

L’export delle bevande alcoliche italiane è stato caratterizzato, finora più...

© 2018 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori, Esportatori ed Importatori di Vini, Vini Spumanti, Aperitivi, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed Affini

Please publish modules in offcanvas position.