News

L’Esposizione Universale Expo 2015 si terrà a Milano dal 1° maggio al 31 ottobre 2015.  All’interno del Padiglione Italia sarà realizzato, in uno spazio autonomo, riconoscibile e dedicato, il Padiglione dell’esperienza vitivinicola italiana.

Il progetto, frutto della collaborazione tra Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, Padiglione Italia e Veronafiere, ha l’obiettivo di:

 

•   garantire la rappresentazione della produzione vinicola nazionale;

•   raccontare la storia del vino italiano e della sua lunga tradizione culturale, anche attraverso esperienze interattive e multimediali;

•   designare un’area dedicata al “primo approccio” al mondo del vino per i milioni di visitatori che non conoscono (o conoscono poco) il prodotto;

•   organizzare un’area per la presentazione e la degustazione dei vini con la presenza di produttori, esperti e testimonial;

•   destinare un’area a rotazione per i vini italiani di prestigio internazionale;

•   dedicare una specifica attenzione al turismo del vino, alle città del vino, alle strade del vino, alla cultura del territorio e delle bellezze italiane legate al vino, concertandola con le Regioni partner di Padiglione Italia.

L’Esposizione Universale Expo 2015 si terrà a Milano dal 1° maggio al 31 ottobre 2015.  All’interno del Padiglione Italia sarà realizzato, in uno spazio autonomo, riconoscibile e dedicato, il Padiglione dell’esperienza vitivinicola italiana.

Il progetto, frutto della collaborazione tra Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, Padiglione Italia e Veronafiere, ha l’obiettivo di:

 

garantire la rappresentazione della produzione vinicola nazionale;

raccontare la storia del vino italiano e della sua lunga tradizione culturale, anche attraverso esperienze interattive e multimediali;

designare un’area dedicata al “primo approccio” al mondo del vino per i milioni di visitatori che non conoscono (o conoscono poco) il prodotto;

organizzare un’area per la presentazione e la degustazione dei vini con la presenza di produttori, esperti e testimonial;

destinare un’area a rotazione per i vini italiani di prestigio internazionale;

dedicare una specifica attenzione al turismo del vino, alle città del vino, alle strade del vino, alla cultura del territorio e delle bellezze italiane legate al vino, concertandola con le Regioni partner di Padiglione Italia.


SINTESI DEL PROGETTO PADIGLIONE DEL VINO

IL PERCORSO - Piano Terra

Le attività all’ingresso del Padiglione saranno indirizzate prevalentemente ad un’esperienza emozionale che conduca il visitatore alla conoscenza storica, ambientale e di produzione del vino.

All’ingresso e lungo la dorsale principale della prima parte del Padiglione ci sarà un percorso multimediale che permetterà al visitatore di “entrare” nel mondo del vino. 

Le immagini illustreranno i territori di eccellenza nel variare delle stagioni della viticoltura, dalla Val d’Aosta a Pantelleria, le fasi di produzione del vino, dalla vigna alla raccolta alla vinificazione, e il ruolo del vino nei momenti più importanti della vita quotidiana. 

All’interno di quest’area saranno create installazioni per esperienze virtuali e reali, che all’avvicinarsi del visitatore permetteranno di conoscere i profumi tipici del vino: dal caratteristico mosto ai sentori di frutta, sino a quelli dei più importanti e conosciuti vitigni, creando un momento unico ed irripetibile, attraverso lo stimolo di VISTA e OLFATTO: i sensi più legati al ricordo. 

Proseguendo idealmente il percorso, il visitatore potrà quindi scegliere di salire al piano superiore, dove il “senso” principe sarà il GUSTO.

Una scalinata scenografica, avvolta in acini policromatici e foglie sulle quali saranno proiettate ancora immagini significative della viticoltura italiana, condurrà il visitatore al Primo Piano.

Per preparare tale percorso già nell’area esterna – per chi intenderà vivere a pieno l’esperienza del vino italiano – saranno distribuiti i bicchieri per le degustazioni, che rimarranno un ricordo tangibile della visita.

Sarà creata una applicazione mobile per i principali sistemi operativi per completare l’esperienza offrendo preziose informazioni su tutti i vini in degustazione. L’app sarà integrata con la piattaforma online per l’acquisto direttamente da smartphone e tablet. 


IL PERCORSO   - Primo Piano

Il primo piano sarà dedicato all’ attività di promozione e conoscenza diretta del vino. Un’area che include la possibilità per le aziende di essere protagoniste e partecipi di un evento irripetibile.

Lungo le pareti sarà creata un’enoteca permanente denominata BIBLIOTECA del VINO con i prodotti «dell’Italia Enoica».  

I vini della Biblioteca potranno essere scoperti dai visitatori sia con una degustazione autonoma come pure accompagnata da sommelier professionisti che illustreranno le caratteristiche e peculiarità organolettiche dei vini.

Sarà l’occasione per il visitatore di conoscere e «costruire» la propria esperienza di avvicinamento al vino.

Sono previste aree utilizzabili in diversi periodi dell’EXPO, a rotazione, per incontrare le richieste di aziende, consorzi, istituzioni e operatori del settore. Si tratta di aree più caratterizzabili e facilmente riconoscibili, dove poter conoscere e degustare, sia liberamente sia in modo guidato, le diverse tipologie di vini. 

Il primo piano rappresenterà quindi l’area più «dinamica» del Padiglione, legata alla presenza dei vini di tutti i territori italiani e delle varie tipologie e vitigni.

Completerà il percorso la cosiddetta Cantina Web, per l’acquisto del vino in degustazione attraverso un sito di e-commerce che consegnerà le bottiglie in tutta Italia e all’estero.


IL PERCORSO  - Terrazza

Al piano superiore (terrazza) sarà sviluppata una sala completamente attrezzata, multifunzione sia per masterclass e wine tasting, sia per degustazioni di wine & food pairing, con percorsi guidati per conoscere le diverse tipologie di vino, peculiarità e biodiversità, nonché una VIP LOUNGE per i momenti istituzionali più importanti e la creazione di eventi specifici. 


 

 

 

I gioielli nascosti della Garfagnana, da Barga a Castiglione, assaporando il Candia

23-08-2019 | Itinerari

Borghi medievali, corsi d’acqua spumeggianti, foreste selvagge, colline e picchi...

Addio a Lapo Mazzei, protagonista del Chianti Classico

22-08-2019 | News

All’età di 94 anni si è spento, nella sua tenuta...

L'assenzio di Pontarlier ottiene l'indicazione geografica

21-08-2019 | Arte del bere

L'assenzio di Pontarlier ha ottenuto l'etichetta di indicazione geografica per...

Complessità, acidità e tannini: in Uk la bevanda analcolica con 20 botaniche per accompagnare cibi gourmet

21-08-2019 | Trend

La britannica Nine Elms ha lanciato No.18, una bevanda senza alcool...

In Usa nasce Spirits United, piattaforma online per migliorare e promuovere l'industria delle bevande alcoliche

21-08-2019 | Estero

Il Distilled Spirits Council ha lanciato Spirits United, una piattaforma...

Aumento dell'Iva: cosa rischiano le aziende del vino

20-08-2019 | News

Uno degli elementi in discussione, durante queste giornate di crisi...

Federvini

   Via Mentana 2/B, 00185 Roma
+39.06.49.41.630
+39.06.44.69.421
+39.06.49.41.566
redazione@federvini.it
www.federvini.it
   C.F. 01719400580

Condividi

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news del portale Federvini.

Seguici

  

© 2019 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.

No Internet Connection