News

Obiettivo promuovere agroalimentare italiano ed expo 2015

(ANSA) - ROMA, 28 GIU - Inizia oggi la missione del ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali, Maurizio Martina, negli Stati Uniti: l'obiettivo, spiega il dicastero, e' la promozione dell'agroalimentare italiano e di Expo 2015, anche alla luce dell'imminente responsabilita' nella guida del semestre di Presidenza Europeo, e in relazione ad alcuni dei principali dossier agroalimentari su cui l'Italia con l'Europa e gli Stati Uniti si confronta da tempo.

 

Obiettivo promuovere agroalimentare italiano ed expo 2015

(ANSA) - ROMA, 28 GIU - Inizia oggi la missione del ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali, Maurizio Martina, negli Stati Uniti: l'obiettivo, spiega il dicastero, e' la promozione dell'agroalimentare italiano e di Expo 2015, anche alla luce dell'imminente responsabilita' nella guida del semestre di Presidenza Europeo, e in relazione ad alcuni dei principali dossier agroalimentari su cui l'Italia con l'Europa e gli Stati Uniti si confronta da tempo.

In particolare, grande attenzione verra' data ai temi da discutere con il nuovo accordo di partenariato commerciale tra UE e USA (TTIP) in riferimento alla tutela delle Indicazioni geografiche e al contrasto della contraffazione. Verra' trattato anche il delicato tema della proprieta' dei domini internet riconducibili a prodotti agroalimentari italiani oggi gestiti da ICANN (Internet Corporation for Assigned Names and Numbers) cosi' come verranno riprese nei colloqui le principali questioni fitosanitarie e tariffarie che ancora oggi limitano la presenza di prodotti negli Stati Uniti, rilevante mercato di sbocco dell'agroalimentare italiano.

Martedi' 1 luglio, Martina sara' a Washington, dove incontrera' il segretario americano all'Agricoltura Tom Vilsack. Con lui saranno affrontati i temi in agenda del rapporto tra Italia-Usa.

Sempre nella mattinata di martedi', Martina incontrera' il Vice Presidente della Banca Mondiale, Cyril Muller, con il quale discutera' di possibili collaborazioni in vista dell'appuntamento dell'Esposizione Universale.(ANSA).

 

Barolo e Amarone i più conosciuti dai cinesi ma il primato della popolarità va alla Ferrari

18-09-2018 | Estero

Il marchio italiano più conosciuto dai cinesi? Resta la Ferrari...

Vini Doc Sicilia a quota 50 milioni di bottiglie

18-09-2018 | Trend

I 50 milioni di bottiglie prodotte da gennaio a luglio...

“No Italy, no Cocktail”: i bartender americani alla scoperta della tradizione italiana

17-09-2018 | News

Nel 2018, l’Agenzia ICE – Istituto per il Commercio Estero...

Centinaio: accordo con Alibaba per vendere ai cinesi il vero made in Italy

15-09-2018 | News

Un accordo con il gigante dell'ecommerce Alibaba per dedicare una...

I Supertuscan come una Bamboo di Gucci? "Vino pret-à-porter", trucchi e consigli per tutte le wine lover

14-09-2018 | Arte del bere

Esce  in libreria  per Rizzoli Illustrati "Vino pret-à-porter" di Francesca Negri...

Tailandia: slitta a marzo 2019 l’entrata in vigore del nuovo certificato di analisi

14-09-2018 | Normative

La Tailandia richiede un nuovo certificato di analisi che deve...

© 2018 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori, Esportatori ed Importatori di Vini, Vini Spumanti, Aperitivi, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed Affini

Please publish modules in offcanvas position.