News

PARMA, 5 MAG - Il governo ha intenzione di triplicare, per il prossimo anno, il budget per la promozione agroalimentare. Lo ha annunciato, durante l'inaugurazione di Cibus, a Parma, il vice ministro per lo sviluppo economico Carlo Calenda. "L'Italia - ha detto Calenda - oggi ha un posizionamento che in pochi comprendono fino in fondo. Tuttavia sono ancora poche le aziende che esportano". Per quanto riguarda il settore, la strategia del governo prevede azioni sia in difesa, sia in attacco. "La difesa - ha detto Calenda - riguarda soprattutto il riconoscimento delle indicazioni geografiche e la difesa dalla contraffazione. Non dobbiamo essere più disponibili ad accordi con paesi che aumentano le barriere non tariffarie. Da questo punto di vista un importante passo in avanti è stato l'accordo siglato con il Canada. Abbiamo poi restituito in quattro paesi i desk anticontraffazione, gestiti da italiani che lavorano in studi legali stranieri e che in questi giorni stanno facendo formazione proprio al Cibus. Bisogna poi diffondere il 'divieto di evocazione', ovvero proibire i segni che facciano pensare che un prodotto sia prodotto in Italia quando non lo è". Le strategie d'attacco, invece, devono riguardare in particolare la grande distribuzione, mezzo attraverso il quale, ad esempio, si può aggredire il mercato dell'America profonda.

Ansa 05.05.2014

 

Conai: le nuove regole sul recupero imballaggi in Germania

05-12-2018 | Normative

Dal prossimo 1° gennaio 2019, entrerà in vigore in Germania...

Russia, in via di approvazione il regolamento tecnico sulle bevande alcoliche

05-12-2018 | Normative

Sembra in via di approvazione e senza modifiche il regolamento...

Più facile l'export in Vietnam: accordo con la Ue in vigore dal 2019

04-12-2018 | News

Lo scorso 25 giugno la Commissione europea ed il Vietnam...

Ue: cala l'export agroalimentare, ma vini spiriti e aceti sono in controtendenza

04-12-2018 | Studi e Ricerche

Il valore mensile del commercio agroalimentare dell'UE a settembre 2018...

Il Soave è patrimonio dell'umanità per l'agricoltura: è il primo legato alla viticoltura

03-12-2018 | News

Un percorso lungo più di 10 anni si è concluso...

Federvini

   Via Mentana 2/B, 00185 Roma
+39.06.49.41.630
+39.06.44.69.421
+39.06.49.41.566
redazione@federvini.it
www.federvini.it
   C.F. 01719400580

Condividi

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news del portale Federvini.

Seguici

  

© 2018 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.