News

È stato pubblicato sul sito dell’Agenzia delle Entrate il provvedimento che definisce i criteri e le modalità di applicazione e di fruizione del credito d’imposta per gli anni 2021 e 2022 a favore delle reti di imprese agricole e agroalimentari volte a migliorare le potenzialità di vendita a distanza tramite il commercio elettronico.

Il credito d’imposta riconosciuto per le spese sostenute nel 2021 e nel 2022 è pari al 40% e comunque non superiore a 50.000 euro, in ciascuno dei periodi d'imposta di spettanza del beneficio. L’obiettivo è quello di favorire nuove opportunità di potenziamento delle attività agricole e agroalimentari, in particolar modo, per il commercio internazionale e per la logistica.

Per gli investimenti realizzati nel 2021, si prevede l’invio della documentazione a partire dal 20 settembre al 20 ottobre 2022, mentre per l’anno in corso dal 15 febbraio fino al 15 marzo dell’anno successivo a quello di realizzazione degli investimenti.

Tra le varie voci, sarà possibile detrarre anche le spese relative alla creazione di depositi fiscali virtuali nei Paesi esteri gestiti dagli organismi associativi, le spese relative alla stipula di accordi con gli spedizionieri doganali, anche ai fini dell'assolvimento degli oneri fiscali, e per le attività e i progetti legati all'incremento delle esportazioni, infine per la dotazione di nuove tecnologie, software, e per la progettazione, l'implementazione e lo sviluppo di database e sistemi di sicurezza.
Il provvedimento è accessibile al seguente link:
https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/web/guest/-/provvedimento-del-20-maggio-20-3

NoviAgri, primi prototipi e app per il controllo delle malattie in vigneto

23-02-2024 | Studi e Ricerche

Il Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato ha illustrato...

Vermouth di Torino, consumi in crescita e nuovi “Ambasciatori”

23-02-2024 | Trend

Il Vermouth di Torino, tipica eccellenza del Piemonte, fa sempre...

Mezcal, un ingrediente artigianale nuova star della mixology

22-02-2024 | Trend

Il Mezcal, antica bevanda messicana, vive un momento di rinascita...

Vini dealcolizzati e parzialmente dealcolizzati: le faq della Commissione Ue

21-02-2024 | Normative

Sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea del 15 gennaio 2024 è...

Investimenti 2024-2025: il Masaf proroga le domande

21-02-2024 | Normative

Il Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste (Masaf)...

Ratifica dell’accordo Ue-Canada: i benefici per vini e spiriti italiani

20-02-2024 | News

Si è svolta  l’Audizione informale di Federvini sulla Ratifica ed esecuzione...

© 2024 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.