Trend

Arte, architettura, design, interni, consigli culinari, tendenze, moda e comunicazione. Tutto all'insegna del buon gusto.

Douyin, il TikTok cinese che vanta 600 milioni di utenti attivi giornalieri, starebbe sviluppando una propria piattaforma di e-commerce di vini e liquori, facendo leva sulla sua forza nel live-streaming.

Secondo i media cinesi Douyin sta costruendo un team e reclutando acquirenti per vendere vino e liquori sulla app attraverso lo streaming dal vivo e brevi video. L'app virale dei social media è entrata per la prima volta nel campo dell'e-commerce per competere con i giganti del retail Alibaba e Pinduoduo all'inizio del 2018. Consentendo l'apertura di negozi su Douyin, l'app ha raggiunto un volume di transazioni di 500 miliardi di RMB (78,6 miliardi di dollari) nel 2020 e, secondo quanto riferito, aveva un obiettivo di 1 trilione di RMB (157 miliardi di dollari) nel 2021. Se il nuovo e-commerce di vini e liquori avrà successo, Douyin potrebbe espandere la sua scala di business per includere servizi di consegna in città o negozi fisici.

Nel 2021 gli utenti di video brevi in Cina sono stati 934 milioni, il 90,5% del totale dei netizen del paese, mentre gli utenti di live streaming hanno raggiunto 703 milioni, ha affermato l'agenzia governativa China Internet Network Information Center (CNNIC) in un rapporto.

Gli strumenti di live streaming e i contenuti "su misura" hanno reso Douyin uno strumento importante per i marchi, che possono così  interagire con loro clienti sempre e ovunque. Tra tutti i prodotti, l'enorme base di utenti di Douyin ha sviluppato una crescente attenzione a vino e liquori. Un rapporto di ByteDance (casa madre di Douyin) spiega che il numero di utenti di Douyin che mostrano interesse verso i vini e gli alcolici ha superato 67 milioni nel dicembre 2020, in crescita di oltre il 62% rispetto allo stesso periodo del 2019.

Douyin ha già attirato noti commercianti di vini, come "1919" e "Jiuxian", celebrità e influencer per vendere vini sulla piattaforma virale di live-streaming. Nel dicembre 2020, c'erano più di 27.000 commercianti di vino su Douyin, una crescita impressionante di quasi il 600% da gennaio, secondo Trend Insight, la piattaforma di marketing digitale di proprietà di ByteDance.

L'incursione nell'e-commerce delle bevande non sarà comunque la prima iniziativa della società madre di Douyin:  nel 2018, ByteDance ha prodotto il proprio marchio di baijiu light-aroma "Suiwo" rivolto ai giovani. Ha anche prodotto un vino rosso "Byte Vivant" collaborando con una cantina di Ningxia, la regione vinicola premium della Cina. Con promozioni insufficienti, all'epoca la performance delle vendite online era stata deludente.Si prevede tutto il contrario per la nuova piattaforma di e-commerce.

Alla scoperta dei sapori di Trapani: un viaggio enogastronomico dal mare alla valle del Belice

13-06-2024 | Itinerari

Un viaggio enogastronomico nella provincia di Trapani è un'esperienza che...

Masaf: deroga al 3% per la ristrutturazione dei vigneti nelle aree colpite da peronospora

13-06-2024 | Normative

Il Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste (Masaf)...

Vent’anni di export: la corsa di vino e spirits sui mercati internazionali

12-06-2024 | News

Negli ultimi anni, il panorama mondiale dell'export di vino e...

In dono ai Capi di Stato del G7 l’Atlante del patrimonio agroalimentare italiano

12-06-2024 | News

In occasione del prossimo G7, il governo italiano ha deciso...

Usa, indagine sulle sovvenzioni cinesi ai produttori di bottiglie

12-06-2024 | Estero

Il Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti ha stabilito in...

No Binge: premiato il progetto dell’Università di Verona

11-06-2024 | News

Ancora un successo per “No Binge – Comunicare il consumo responsabile”, il...

© 2024 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.