Trend

Arte, architettura, design, interni, consigli culinari, tendenze, moda e comunicazione. Tutto all'insegna del buon gusto.

Douyin, il TikTok cinese che vanta 600 milioni di utenti attivi giornalieri, starebbe sviluppando una propria piattaforma di e-commerce di vini e liquori, facendo leva sulla sua forza nel live-streaming.

Secondo i media cinesi Douyin sta costruendo un team e reclutando acquirenti per vendere vino e liquori sulla app attraverso lo streaming dal vivo e brevi video. L'app virale dei social media è entrata per la prima volta nel campo dell'e-commerce per competere con i giganti del retail Alibaba e Pinduoduo all'inizio del 2018. Consentendo l'apertura di negozi su Douyin, l'app ha raggiunto un volume di transazioni di 500 miliardi di RMB (78,6 miliardi di dollari) nel 2020 e, secondo quanto riferito, aveva un obiettivo di 1 trilione di RMB (157 miliardi di dollari) nel 2021. Se il nuovo e-commerce di vini e liquori avrà successo, Douyin potrebbe espandere la sua scala di business per includere servizi di consegna in città o negozi fisici.

Nel 2021 gli utenti di video brevi in Cina sono stati 934 milioni, il 90,5% del totale dei netizen del paese, mentre gli utenti di live streaming hanno raggiunto 703 milioni, ha affermato l'agenzia governativa China Internet Network Information Center (CNNIC) in un rapporto.

Gli strumenti di live streaming e i contenuti "su misura" hanno reso Douyin uno strumento importante per i marchi, che possono così  interagire con loro clienti sempre e ovunque. Tra tutti i prodotti, l'enorme base di utenti di Douyin ha sviluppato una crescente attenzione a vino e liquori. Un rapporto di ByteDance (casa madre di Douyin) spiega che il numero di utenti di Douyin che mostrano interesse verso i vini e gli alcolici ha superato 67 milioni nel dicembre 2020, in crescita di oltre il 62% rispetto allo stesso periodo del 2019.

Douyin ha già attirato noti commercianti di vini, come "1919" e "Jiuxian", celebrità e influencer per vendere vini sulla piattaforma virale di live-streaming. Nel dicembre 2020, c'erano più di 27.000 commercianti di vino su Douyin, una crescita impressionante di quasi il 600% da gennaio, secondo Trend Insight, la piattaforma di marketing digitale di proprietà di ByteDance.

L'incursione nell'e-commerce delle bevande non sarà comunque la prima iniziativa della società madre di Douyin:  nel 2018, ByteDance ha prodotto il proprio marchio di baijiu light-aroma "Suiwo" rivolto ai giovani. Ha anche prodotto un vino rosso "Byte Vivant" collaborando con una cantina di Ningxia, la regione vinicola premium della Cina. Con promozioni insufficienti, all'epoca la performance delle vendite online era stata deludente.Si prevede tutto il contrario per la nuova piattaforma di e-commerce.

Accordo di libero scambio Ue-Nuova Zelanda

05-07-2022 | Estero

Quattro anni dopo l'inizio delle trattative, Il 30 giugno scorso...

Più estero nella edizione di ottobre della Milano Wine Week

05-07-2022 | Arte del bere

La Milano Wine Week annuncia le date della nuova edizione...

International Wine Tour per conoscere le strategie di accoglienza delle aziende vitivinicole straniere

05-07-2022 | Trend

Negli ultimi due anni, grazie all’Italian Wine Tour, l’iconico camper...

Il Consorzio Vini d'Abruzzo primo a ottenere la certificazione di sostenibilità integrata "SI rating"

05-07-2022 | Arte del bere

Il Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo - che raggruppa oltre 200 produttori...

L’Alaska cambia le regole sulle licenze alcoliche

05-07-2022 | Estero

L'Alaska cambia le regole sulle licenze alcoliche. La nuova legislazione...

L’84% delle aziende vinicole ha certificazione di sostenibilità (ma lo comunica poco)

05-07-2022 | Studi e Ricerche

 L'84% delle aziende italiane del vino presenta almeno una certificazione...

© 2022 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.