News

Il Centro Studi  di Federalimentare commenta i dati Istat sulle vendite al dettaglio di maggio usciti in data odierna. Com’è noto, i provvedimenti connessi all’emergenza sanitaria hanno consentito la progressiva riapertura degli esercizi commerciali, determinando un marcato riavvio delle vendite dei beni non alimentari, sia in valore sia in volume. Tale crescita ha permesso un parziale recupero dei forti cali registrati nei due mesi precedenti. Sempre in termini congiunturali (ovvero rispetto al mese precedente) diminuiscono invece, per la prima volta dallo scorso agosto, le vendite di beni alimentari. Su base annuale, le vendite del comparto alimentare restano comunque in crescita, mentre permane molto negativa, pur se in miglioramento, la dinamica tendenziale dei beni non alimentari.

L’Istituto valuta così, nello specifico, un aumento complessivo delle vendite rispetto ad aprile del +24,3% in valore e del +25,2% in volume. A determinare tali variazioni positive sono le vendite dei beni non alimentari, che crescono su aprile del +66,3% in valore e del +66,6% in volume, mentre quelle dei beni alimentari diminuiscono in valore del -1,4% e in volume del -1,6%.

Su base tendenziale, ovvero nel confronto maggio 2020/19, si registra una diminuzione complessiva delle vendite del -10,5% in valore e del -11,9% in volume. Le vendite dei beni non alimentari risultano in calo del -20,4% in valore e del -20,6% in volume, mentre crescono quelle dei beni alimentari, con un +2,8% in valore e un +0,1% in volume. Sul tendenziale di gennaio-maggio, le vendite alimentari si assestano sul +4,6% in valore e sul  +2,9% in volume.

La GDO alimentare mostra aumenti tendenziali delle vendite in valore, a maggio, pari al +3,0% e al +6,1% su gennaio-maggio. I piccoli esercizi alimentari mostrano in parallelo tendenziali del +3,4% a maggio e del +4,7% sui cinque mesi. I discount alimentari mostrano aumenti tendenziali in valore pari al +6,8% a maggio e al +7,9% su gennaio-maggio.

Congiuntura_2020_-_Tabella_sintesi_7_luglio_2020_-_FEDERALIMENTARE.xls

Pallini: dopo lo stop ai dazi l'export di aperitivi, liquori e amari può tornare a crescere. Ora più promozione

17-06-2021 | News

Federvini accoglie con grande soddisfazione l’accordo raggiunto dopo gli intensi...

Cantina Italia, 53,6 milioni di ettolitri di vini e mosti in giacenza al 31 maggio 2021

17-06-2021 | Studi e Ricerche

La rilevazione di maggio di Cantina Italia registra una giacenza...

Lacrima di Morro d’Alba verso la modifica del disciplinare di produzione

17-06-2021 | Normative

Nella Gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana del 14 giugno 2021...

Il territorio in etichetta: al via il progetto Uga del Chianti Classico

16-06-2021 | News

I Soci del Consorzio Vino Chianti Classico approvano a larghissima maggioranza...

Vinitaly: gli appuntamenti di giugno per la ripartenza

15-06-2021 | Arte del bere

Vinitaly Special Edition è una manifestazione in presenza e in...

Sull'app di Winelivery arrivano le gite nelle cantine più iconiche di tutta Italia

15-06-2021 | Itinerari

Su richiesta della sua grande Community, Winelivery, il noto servizio...

© 2021 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.