News

Si susseguono a Bruxelles incontri e dialoghi tra Usa e Ue, dall'inizio di questa settimana. I contatti hanno coinvolto il Segretario USA per l’Agricoltura, l'ambasciatore USA presso la UE, diversi parlamentari europei, funzionari della Commissione UE, esponenti della nostra Rappresentanza a Bruxelles, esponenti del gabinetto della Ministra Bellanova. Molti gli elementi sul piatto, anche se l'esito è ancora incerto.

Di sicuro, però, ci sono le date per proseguire i tentativi di trovare una mediazione:  il 4 febbraio si incontreranno ufficialmente le due delegazioni; il 5 e 6 febbraio è in calendario un altro incontro a Washington fra la Presidente della Commissione UE Von Der Leyen e il Presidente Trump. Sempre come elemento (quasi) certo, la pubblicazione di nuovi atti americani, a variazione delle regole sui dazi in vigore dal 18 ottobre, che avverrà il 14 febbraio (il 13 gennaio si era conclusa la consultazione pubblica).

A suscitare incertezze vi è ovviamente l'esito di queste trattative che potrebbero portare novità fin dal 14 febbraio. Pur nella ristrettezza dei tempi, le speranze sono molto alte. I produttori di vino e spiriti delle due sponde dell'Atlantico si sono espressi congiuntamente contro i dazi che stanno crendo forti difficoltà anche alla filiera americana. Richieste analoghe sono state avanzate da un  folto gruppo di membri del Congresso Usa. Tuttavia è difficile immaginare che le modifiche possano essere incisive. Soprattutto tra gli operatori del settore la sensazione più diffusa è che tra i nuovi provvedimenti ci possano essere variazioni nella lista dei prodotti, seppure minimi. Minor credito ha la possibilità che vengano effettuati interventi sui livelli di dazi: nelle due direzioni, per innalzarli dall’attuale 25% o per abbassarli.  

Le attese riguardo una modifica delle percentuali si concentrano dunque in possibili incontri successivi, quando il confronto USA/UE potrebbe raggiungere primi traguardi e la campagna presidenziale americana sarà in una fase più avanzata. Per quel periodo, infatti, dovrebbe essere stata pubblicata anche la decisione a favore del ricorso Airbus contro i sussidi ricevuti da Boeing.

Ricordiamo che al momento i dazi colpiscono numerosi prodotti italiani, spagnoli, irlandesi e tedeschi verso gli Stati Uniti, proprio come ripercussione del ricorso vinto da Boeing contro Airbus; mentre il bourbon americano in entrata nella UE è soggetto a tassazione particolare come conseguenza della disputa USA/UE in materia di acciaio e alluminio.

Per il settore vini e spiriti in particolare, sono fortissime le pressioni per avviare un dialogo anche dedicato affinché si tenga conto di taluni adattamenti normativi nella cornice dell’accordo esistente da trent’anni fra UE e USA su questa materia: potrebbe presto circolare un primo documento di proposte che conterrà anche delle richieste americane per la semplificazione negli scambi.

 

 

All'asta (per beneficienza) il più antico single malt Scotch mai imbottigliato

21-06-2021 | Arte del bere

Il più antico single malt Scotch mai imbottigliato sarà venduto...

Assemblea Assobibe: più strategie e investimenti, senza nuove tasse sull’alimentare

21-06-2021 | News

Un’occasione di confronto tra sigle del comparto beverage, della distribuzione...

Non solo vini fermi, anche gli spumanti resteranno perfetti dopo la stappatura

20-06-2021 | Arte del bere

Dopo anni di attesa è arrivato e sta per essere...

Terre Alfieri, la Docg premia la crescita del Nebbiolo

20-06-2021 | Trend

Docg da neppure un anno, 'Terre Alfieri' con i suoi...

A Zagabria la prima edizione del workshop vini e spiriti italiani

18-06-2021 | Estero

L’Ice-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane...

Vini Doc Sicilia, Cina e Usa nel mirino delle nuove iniziative di promozione

18-06-2021 | Trend

Un ricco calendario di attività in Italia e all'estero è...

© 2021 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.