News

Fra tre giorni entreranno in vigore i nuovi dazi Usa sulle importazioni di una serie di prodotti europei a seguito della lunga querelle sugli aiuti ad Airbus. La Wto ha dato ragione all’amministrazione americana dando di fatto via libera all’incremento dei dazi minacciato dal presidente Trump.

Il settore della liquoreria italiana è il secondo più colpito sul totale agroalimentare Made in Italy. Subito dopo il lattiero caseario, con un’incidenza percentuale pari a quasi il 40%.

 Il comparto è costituito in maggioranza da piccole-medie aziende. In Italia sono stimate circa 320 aziende (liquorifici e distillerie – dati ISTAT anno 2017) e tra queste almeno un centinaio sono quelle più a rischio per le conseguenze derivanti dai dazi.

Perché gli Stati Uniti - sottolinea Micaela Pallini, presidente Gruppo Spiriti di Federvini - sono il principale sbocco di mercato per i loro prodotti. Le vendite dei liquori italiani negli USA raggiungono i 163 milioni di dollari (dato delle dogane americane), con una variazione del 13%, e l’Italia è il terzo Paese esportatore dopo Francia e Irlanda. Mediamente il 20-30% del fatturato delle aziende del settore liquori deriva dall’export verso gli Stati Uniti ed in alcuni casi può raggiungere il 50%.

I nuovi dazi rappresentano quindi una micidiale battuta d’arresto per il settore spirits, che nell’ultimo decennio ha dimostrato un andamento molto dinamico e vocato all’export, con una crescita progressiva pari quasi al 45% in valore nell’ultimo anno.

 

image001.png

I vini a Doc Irpinia e quelli Grignolino del Monferrato Casalese verso la modifica del disciplinare di produzione

17-09-2021 | Normative

Segnaliamo che nella Gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana del 15 settembre 2021...

Acetaie Aperte, viaggio nei luoghi del Balsamico

17-09-2021 | Itinerari

Il mondo del Balsamico di Modena, dopo i mesi di...

Attrezzature e know-how nel mondo vitivinicolo: ritorna il Sitevi di Montpellier

16-09-2021 | Arte del bere

SITEVI, il Salone mondiale delle attrezzature e dei know-how per...

Prosek: Bruxelles (per ora) non blocca la richiesta croata

15-09-2021 | News

Non c'è pace per le denominazioni di origine italiane. È...

Stoccaggio privato dei vini Dop e Igt per l’anno 2021: c'è tempo fino al 24 settembre

14-09-2021 | Normative

Ricordiamo che c'è tempo fino al 24 settembre 2021 per...

Etichettatura delle bevande spiritose: da Bruxelles una più ampia definizione di allusione

14-09-2021 | Normative

È stato pubblicato nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea il regolamento delegato UE...

© 2021 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.