News

Punto fermo sui nuovi dazi americani. Sul Federal Register è stata pubblicata la lista definitiva dei prodotti colpiti dai dazi compensativi: questo pone fine, al momento, all’ipotesi di un riesame finale, da parte del Presidente Trump, della lista provvisoria elaborata dal Governo americano.

È confermato che il Dispute Settlement Body del WTO si riunirà il prossimo 14 ottobre e si suppone che l’influenza americana in quel contesto sarà tale da rendere impensabile un voto che possa bloccare la procedura,

Nel Federal Register si chiarisce inoltre un altro importante aspetto relativo all’entrata in vigore delle nuove tariffe.

I dazi maggiorati saranno applicati a tutti i beni immessi sul mercato americano a partire dalle ore 00.01 eastern time del 18 ottobre prossimo e non saranno pertanto considerate escluse le merci già spedite o in transito entro tale termine*.

Sulla base dei flussi export nel 2018 i prodotti presenti nella lista pubblicata, rappresentano un valore totale di import pari a 9,4 miliardi di dollari. Le stime sui dazi compensativi totalizzano circa 2 miliardi di dollari, su base annua, rispetto ai 7,5 miliardi di dollari riconosciuti dal WTO.

Per quanto riguarda i prodotti rappresentati dalla Federazione, i dazi colpiscono, con un’aliquota del 25%, i liquori e i cordiali che entrano negli USA con il codice 2208.70.00 (codice US da non confondere con il codice doganale della UE). La voce doganale 2208.70.00 “Liqueurs and cordials” comprende le bevande spiritose diverse dalle acquaviti e le bevande alcoliche con titolo alcolometrico inferiore al 15% vol.

L’aliquota del 25% viene calcolata sul valore doganale del bene, tasse federali e dazi esclusi.

La lista e la percentuale dei dazi potranno subire delle revisioni periodiche: dopo i primi 120 giorni e successivamente ogni 180 giorni, l’USTR può proporre di modificare il tipo di prodotto e/o la percentuale del dazio, attuando il cosiddetto ''carosello''.

* The additional duties set out in Annex A are applicable with respect to products that are entered for consumption, or withdrawn from warehouse for consumption, on or after 12:01 a.m. eastern daylight time on October 18, 2019.

 

Confindustria: caduta del Pil al 6% - Ecco i possibili effetti del piano straordinario Ue

31-03-2020 | News

Economia italiana colpita al cuore. Uno shock imprevedibile ha colpito l’economia...

Agea proroga termine presentazione domande autorizzazioni nuovi impianti

31-03-2020 | Normative

Si informa che, con circolare n. 23775 del 30 marzo...

Moratoria di legge ex Articolo 56 DL 18/2020: le risposte del MEF

31-03-2020 | Normative

Il MEF ha pubblicato (al seguente link) alcuni chiarimenti in...

Covid-19: riepilogo normativa in vigore al 30 marzo 2020

31-03-2020 | News

In allegato il documento di riepilogo della normativa adottata sia...

La Francia riconosce formalmente i "vini naturali"

30-03-2020 | Estero

 In Francia i vignaioli naturali, al termine di una battaglia...

Ismea, a rischio esportazioni per quasi un miliardo di euro

30-03-2020 | News

Il susseguirsi degli eventi conseguenti al diffondersi del Covid-19 in...

© 2020 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.

No Internet Connection