News

Meglio di orologi, auto d’epoca, arredi antichi, diamanti e francobolli rari. È l’andamento delle quotazioni dei vini di pregio, salito del 9% lo scorso anno secondo il Knight Frank Luxury Investment Index. Ancora meglio però han fatto i whisky che hanno registrato un sorprendente +40% sulle quotazioni del 2017.

Considerando gli ultimi dieci anni, rispetto a una crescita dell’indice generale del 161%, il Knight Frank’s wine index è salito del 147% ed il whisky ha avuto un andamento esponenziale (+582%).

Naturalmente alla crescita dei prezzi hanno contribuito le grandi aste: per i vini, ad esempio, va segnalata la performance della bottiglia di La Romanée Conti del 1945 che ha strappato 558mila dollari da Sotheby’s nell’ottobre scorso. La bottiglia più cara venduta all’asta fino ad oggi. I grandi vini di Borgogna guidano la fascia alta (Raveneau, Romanée-Conti, Roumier e Rousseau) facendo salire il Burgundy index del 33%.

Una corsa dei fine wines che secondo Nick Martin di Wine Owners, la piattaforma di trading dei grandi vini, è ancora destinata a proseguire.

Anche per i whisky le aste sono state determinanti. Da ricordare le vendite a prezzi record delle bottiglie di Macallan 1926, culminate con la bottiglia dall’etichetta dipinta a mano dall’artista irlandese Michael Dillon che Christie’s ha venduto nel novembre scorso a Londra per la cifra astronomica di 1,2 milioni di sterline.

Vinitaly non slitta: confermata la manifestazione ad aprile

26-02-2020 | News

A differenza di altre importanti manifestazioni vessillo del made in...

Coronavirus: sospesi fino al 31 marzo gli adempimenti tributari nelle zone "rosse"

25-02-2020 | News

 In seguito alla diffusione del Coronavirus e alla interruzione di...

Dazi Usa: tre strategie per gli spiriti italiani

23-02-2020 | News

Il 14 febbraio l’amministrazione Usa ha confermato i dazi del...

Arriva il cocktail ispirato al film di Aldo, Giovanni e Giacomo

22-02-2020 | Arte del bere

«I miei comici preferiti chiamano il loro anziano regista per...

Il monopolio svedese Systembolaget chiede un'ammenda di 3 milioni di corone alla app Vivino

22-02-2020 | News

Il monopolio svedese dell'alcool, Systembolaget, ha comminato alla società di...

Onav si apre alle etichette non convenzionali: verso un corso sui vini "anarchici"

21-02-2020 | Trend

Una definizione forte per una tematica di grande attualità, la...

© 2020 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.

No Internet Connection