Itinerari

Federvini consiglia i posti da visitare e gli itinerari da seguire per apprezzare ogni sfumatura dello stile di vita mediterraneo.

Venerdì, 19 Febbraio 2021

Nel Castello dei Burattini a Parma

di Redazione

Il Castello dei Burattini – “Museo Giordano Ferrari – conserva un vero arsenale di burattini, maschere e caratteri, tra i quali spiccano icone popolari come Sandrón Paviròn dal bosch ed satta da Modna e il Bargnocla, creato da Italo Ferrari nel 1914, considerati emanazioni della parmigianità più autentica e ruspante.

All'interno dei circa trecento metri quadri del museo è esposta una parte considerevole di ciò che il burattinaio parmigiano ha pazientemente raccolto in oltre sessant'anni di attività. Il fondo è costituito non solo dai pezzi creati dalla Famiglia Ferrari, ma soprattutto da oggetti di diversa provenienza, raccolti, acquistati o pervenuti in dono da altri artisti. 
 
Alla già ricca e preziosa collezione di Giordano, che comprende circa 1500 pezzi tra burattini, marionette, teste e oggetti di scena, si sono aggiunti ulteriori fondi, il primo dei quali è quello costituito dal materiale raccolto da Franco Cristofori, donato al Museo dalla moglie e dai figli nella certezza di interpretare la volontà del giornalista scomparso. La consistenza del fondo è notevole, si tratta di oltre mille pezzi tra burattini, marionette, oggetti di scena, volumi, copioni manoscritti e scenari teatrali. Si aggiungono a questi, 134 buste di documenti, che offrono allo studioso una preziosa testimonianza del mondo del teatro di figura.
 
Un altro fondo è quello donato dalla figlia dell’ingegnere bresciano Amilcare Adamoli, burattinaio dilettante: comprende burattini, vestiti, copioni, “effetti speciali” (come la pipa per le fiammate), fondali e il teatrino completo che Adamoli stesso si era costruito. 
 
Vi sono poi i pupazzi televisivi del Gruppo 80, di Kitti Perria e Enrico Valenti, e i burattini del pittore Carlo Ludovico Bompiani (Roma 1902 – 1972) donati dai figli Anna Vittoria e Giorgio, nonché tutto il materiale che costituisce le donazioni, minori per quantità ma non certo per qualità, ricevute da artisti, o da altri enti, o da studiosi o semplicemente da persone che volevano contribuire ad aumentare questo straordinario patrimonio.
 

Comitato misto Italia-Francia-Spagna sul vino: la Ue ci ascolti sulle nuove etichette

02-12-2022 | News

Riunito a Roma il Comitato misto franco-spagnolo-italiano per il settore...

Lollobrigida: il governo si impegnerà a snellire la burocrazia per la filiera vino-spiriti

02-12-2022 | News

"Il 2022 è stato un anno complesso, cominciato sotto i...

L’elenco Masaf dei Laboratori designati all'analisi di prodotti biologici

01-12-2022 | Normative

Il ministero delle Politiche agricole ha pubblicato l'elenco dei Laboratori designati...

Enoturismo: a Montalcino, in estate presenze a +20% sul pre-Covid

01-12-2022 | Itinerari

“La scorsa estate Montalcino è tornata a essere il feudo...

Accordo di libero scambio Ue-Australia: si rischia l’inciampo sul Prosecco

30-11-2022 | News

I negoziati tra Unione Europea e Australia per un accordo...

Il vino italiano in Sudafrica: +60% nei primi 9 mesi

30-11-2022 | Estero

L'Italia è il secondo esportatore di vino in Sudafrica dopo...

© 2022 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.