Dall'estero

Un sondaggio su 2.000 investitori nel Regno Unito ha sancito l'interesse della Generazione Z, che copre fino a 25 anni di età, per gli investimenti in vini pregiati. Mentre quasi la metà di tutti gli intervistati ha detto di aver investito nei cosiddetti beni alternativi, come il vino pregiato, il whisky, l'arte o le criptovalute, la percentuale sale al 62% per gli under 25.

Commissionato da Bordeaux Index (che ha riportato vendite record di vino e liquori nel 2021) e condotto dall'agenzia di ricerche di mercato 3Gem, il sondaggio - cone riporta il sito britannico Decanter - suggerisce che gli investitori più giovani "si stanno rivolgendo al vino pregiato".

Degli intervistati sotto i 25 anni che investono nel vino, quasi tre quarti spendono fino a 20.000 sterline all'anno in bottiglie di alto livello. Il 7% ha rivelato di spendere tra le 50.000 e le 500.000 sterline all'anno. Il 55% degli intervistati di età inferiore ai 25 anni ha detto di pensare che gli investimenti nel vino offrono stabilità a lungo termine all'interno di un portafoglio.

Il 39% degli intervistati - in tutte le fasce d'età - ha detto di aver scelto il vino per il suo punto di ingresso relativamente accessibile, rispetto ad altri asset alternativi.

Tuttavia, il sondaggio ha anche evidenziato preoccupazioni generali. L'inflazione, il possibile impatto delle nuove varianti di Covid, la Brexit e il cambiamento climatico erano tra i principali timori espressi. In proposito, "la chiara conservazione del capitale mostrata dal vino durante la pandemia e la sua sovraperformance nel 2021 (+19% rispetto al +14% delle azioni britanniche) è chiaramente molto incoraggiante" ha detto Matthew O'Connell, responsabile degli investimenti di Bordeaux Index e CEO della sua piattaforma LiveTrade.

Sotheby's ha recentemente evidenziato l'attrattiva del vino e degli alcolici pregiati per i collezionisti più giovani nel suo rapporto sulle vendite all'asta per il 2021. Circa il 40% degli acquirenti di vino e liquori nel 2021 erano nuovi sulla scena, e un terzo degli offerenti aveva meno di 40 anni.

Foto Unsplash

L'enologo siciliano Pietro Russo terzo Master of Wine Italiano

26-02-2024 | Arte del bere

Pietro Russo, rinomato enologo siciliano, ha ottenuto il prestigioso titolo...

NoviAgri, primi prototipi e app per il controllo delle malattie in vigneto

23-02-2024 | Studi e Ricerche

Il Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato ha illustrato...

Vermouth di Torino, consumi in crescita e nuovi “Ambasciatori”

23-02-2024 | Trend

Il Vermouth di Torino, tipica eccellenza del Piemonte, fa sempre...

Mezcal, un ingrediente artigianale nuova star della mixology

22-02-2024 | Trend

Il Mezcal, antica bevanda messicana, vive un momento di rinascita...

Vini dealcolizzati e parzialmente dealcolizzati: le faq della Commissione Ue

21-02-2024 | Normative

Sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea del 15 gennaio 2024 è...

Investimenti 2024-2025: il Masaf proroga le domande

21-02-2024 | Normative

Il Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste (Masaf)...

Please publish modules in offcanvas position.