Dall'estero

Il Ministero delle Finanze russo ha aumentato i prezzi minimi per brandy, cognac e vodka. E' stato alzato il prezzo minimo al dettaglio per le bottiglie da 0,5 litri di brandy da 324 a 348 rubli, per il cognac da 446 a 480 rubli e per la vodka da 243 a 261 rubli. Il prezzo minimo all'ingrosso è stato aumentato per la vodka da 210 a 222 rubli, per il brandy da 269 a 284 rubli, e per il cognac da 370 a 391 rubli. Il Ministero dell'Industria e del Commercio, il Servizio Federale Antimonopoli (FAS) e il Ministero delle Finanze hanno deciso, tuttavia, di non fissare un prezzo minimo al dettaglio per la birra, secondo quanto riferito, perché i piccoli e medi produttori non sarebbero stati i beneficiari e perché si pensava che il cambiamento potrebbe portare più consumatori a comprare alcolici più forti, piuttosto che birra.

All’Accademia dei Georgifili si celebra il centenario di Oiv

23-04-2024 | Arte del bere

Festa a Firenze per i 100 di vita dell'Organizzazione internazionale...

Il labirinto della vite: un viaggio sensoriale nell'enologia e nell'arte

23-04-2024 | Arte del bere

Nel cuore dei comuni di Bassiano, Sezze e Sermoneta, la...

Aumento delle accise sul vino in Russia: come influirà sui prezzi al consumo?

23-04-2024 | Estero

L'aumento delle accise sui prodotti vinicoli in Russia non dovrebbe...

Sughero vs vite: un dibattito sulla sostenibilità delle chiusure nel mondo del vino

23-04-2024 | Studi e Ricerche

L'uso dei sugheri rispetto alle chiusure a vite nel mondo...

Rinviata a luglio 2025 l'entrata in vigore delle nuove normative Eaeu sul vino

23-04-2024 | Normative

L'entrata in vigore delle nuove normative tecniche dell'Unione economica eurasiatica...

Verifood, l’AI in aiuto per tutelare i marchi Dop e Ig

19-04-2024 | Studi e Ricerche

Un sistema di ricerca automatica sul web per scoprire usurpazioni...

Please publish modules in offcanvas position.