Dall'estero

Il governo di Delhi ha deciso di ritirare la "tassa speciale Corona" del 70% che era stata imposta sulle vendite di bevande alcoliche dal 5 maggio, in seguito all'epidemia da Coronavirus. 

L'India aveva imposto il 24 marzo un lockdown nazionale nel tentativo di arrestare la diffusione del Coronavirus e le vendite di alcolici sono state vietate in tutto il paese. Gli esercizi di vendita di liquori sono stati riaperti il ​​4 maggio, innescando lunghissime code fuori dai negozi. Il 5 maggio il National Capital Region government ha imposto la "tassa speciale Corona" fissata al 70% del prezzo massimo al dettaglio.

La decisione di ritirare la tassa è stata presa nel corso di una riunione del gabinetto speciale presieduta dal primo ministro Arvind Kejriwal. Nella stessa occasione tuttavia, è stato deciso l' aumento dell'Iva dal 20% al 25% su birre, vini e alcolici. Nessun intervento, invece, sul livello dei dazi che rimangono inalterati.

La tassa sui liquori è una delle principali fonti di entrate per il governo indiano. L'esecutivo aveva stimato le entrate da accise sull'alcol in 6.279 milioni di Rs ($ 830 milioni) per il periodo 2020-21, un valore pari al 14% delle entrate totali stimate.

La Confederazione delle società indiane di bevande alcoliche ha affermato che la "tassa speciale Corona" ha causato un calo del 58% su base annua delle vendite di alcolici, diventati inaccessibili per molte persone che vivono a Delhi".

"Accogliamo con favore la decisione del governo di rimuovere la tassa del 70% a Delhi - ha affermato il direttore generale della CIABC Vinod Gir -i. Abbiamo ripetutamente sottolineato che un aumento così marcato si sarebbe rivelato controproducente".

Monreale, il borgo arabo riconosciuto dall’Unesco

25-09-2020 | Itinerari

Una pausa dalla frenesia quotidiana per godere delle meraviglie storiche...

Vino e wine destination decisivi per la ripresa del turismo italiano

23-09-2020 | Trend

A differenza delle città d’arte, le wine destination con Montalcino...

Food&Wine spopolano tra gli influencer di Instagram

23-09-2020 | Trend

Che impatto ha avuto il Covid19 sulle attività social dei...

Mipaaf: aggiornamenti sul Registro telematico del vino

23-09-2020 | Normative

È stato pubblicato l'aggiornamento della versione 4.9 della documentazione relativa...

Cantina Italia, 36,6 milioni di ettolitri di vino in giacenza all'16 settembre 2020

23-09-2020 | Studi e Ricerche

Alla data del 16 settembre 2020 negli stabilimenti enologici italiani...

Ecco i 50 cocktail classici più bevuti al mondo

23-09-2020 | Arte del bere

Negli ultimi anni l’arte della mixology ha avuto un’evoluzione vivacissima...

© 2020 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.