Dall'estero

Il governo di Delhi ha deciso di ritirare la "tassa speciale Corona" del 70% che era stata imposta sulle vendite di bevande alcoliche dal 5 maggio, in seguito all'epidemia da Coronavirus. 

L'India aveva imposto il 24 marzo un lockdown nazionale nel tentativo di arrestare la diffusione del Coronavirus e le vendite di alcolici sono state vietate in tutto il paese. Gli esercizi di vendita di liquori sono stati riaperti il ​​4 maggio, innescando lunghissime code fuori dai negozi. Il 5 maggio il National Capital Region government ha imposto la "tassa speciale Corona" fissata al 70% del prezzo massimo al dettaglio.

La decisione di ritirare la tassa è stata presa nel corso di una riunione del gabinetto speciale presieduta dal primo ministro Arvind Kejriwal. Nella stessa occasione tuttavia, è stato deciso l' aumento dell'Iva dal 20% al 25% su birre, vini e alcolici. Nessun intervento, invece, sul livello dei dazi che rimangono inalterati.

La tassa sui liquori è una delle principali fonti di entrate per il governo indiano. L'esecutivo aveva stimato le entrate da accise sull'alcol in 6.279 milioni di Rs ($ 830 milioni) per il periodo 2020-21, un valore pari al 14% delle entrate totali stimate.

La Confederazione delle società indiane di bevande alcoliche ha affermato che la "tassa speciale Corona" ha causato un calo del 58% su base annua delle vendite di alcolici, diventati inaccessibili per molte persone che vivono a Delhi".

"Accogliamo con favore la decisione del governo di rimuovere la tassa del 70% a Delhi - ha affermato il direttore generale della CIABC Vinod Gir -i. Abbiamo ripetutamente sottolineato che un aumento così marcato si sarebbe rivelato controproducente".

Agricoltura: estesa a 10 anni la durata dei prestiti Covid-19 Ismea

20-04-2021 | News

Le imprese agricole e agroalimentari potranno chiedere finanziamenti sino a...

Il vino della stella del basket Yao Ming va all'asta con gli NFT

19-04-2021 | Arte del bere

Yao Family Wines, l'azienda vinicola californiana della stella del basket...

Al via il progetto del primo food park italo-indiano

19-04-2021 | Trend

Ai nastri di partenza il Food Park che porterà prodotti...

Addio a Pio Boffa, grande vignaiolo di Langa

17-04-2021 | News

Addio a Pio Boffa, grande uomo del vino di Langa, titolare...

Gelo: in Francia sarà dichiarato stato di calamità per i vigneti (con relativi sussidi)

16-04-2021 | Estero

Nei giorni scorsi, a seguito delle gelate che hanno colpito...

Un doppio itinerario (in rosa) dell’Associazione Vignaioli Trevigiani rivolto ai wine maker

16-04-2021 | Itinerari

Doppio corso (in rosa) dell’Associazione Vignaioli Trevigiani e Coldiretti rivolto...

© 2021 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.