L'arte del bere

Un panorama a 360° all'insegna del gusto e dello stile mediterraneo

In Australia è stato trovato un modo per utilizzare i grappoli d’uva “contaminati” dal fumo dei terribili incendi che spesso devastano il paese. Saranno usati per creare liquori come brandy e gin. Simon Tolley Wines di Adelaide Hills - riporta il sito britannico Decanter - ha aderito a un progetto di ricerca specifico che fa parte di un'indagine più ampia condotta presso l'Università di Adelaide in merito agli effetti del cambiamento climatico sulla produzione di brandy in Australia,

I primi liquori "stanno invecchiando lentamente nella cantina dell'Università" e saranno pronti per il campionamento all'inizio del 2022, affermano i ricercatori.

Simon Tolley Wines, che ha ricostruito la sua azienda vinicola dopo aver subito danni da incendio nel dicembre 2019, ha donato alla ricerca tutte le sue uve “affumicate”. Se i primi campioni saranno soddisfacenti i primi alcolici potranno essere già in vendita l'anno prossimo.

"Speriamo di poter lanciare un brandy o un gin aromatizzato al fumo in circa 12 mesi", ha affermato Simon Tolley, viticoltore ed enologo di quinta generazione che ha perso l'intero raccolto nell'incendio del 2019.

Ma non è l’unico produttore ad aver conferito uve per il progetto di ricerca. Nel maggio 2020 Archie Rose Distilling Co ha lanciato "Hunter Valley Shiraz Spirit", un'acquavite prodotta con uve affumicate recuperate dai vigneti della Hunter Valley.

In California, Hoopes Vineyard nella Napa Valley ha collaborato con il mastro distillatore del Kentucky Marianne Barnes per creare brandy sempre da uve contaminate dal fumo. 

Photo credit: James Dimas Unsplash

Qatar Duty Free acquisisce il monopolio di vendita degli alcolici

01-03-2024 | Estero

Qatar Duty Free ha annunciato l'acquisizione completa di Qatar Distribution...

Whiskey re dell’export di spirits Usa con una quota del 63%

01-03-2024 | Estero

Whiskey sul podio delle esportazioni di spirits americane, con una...

Grandi Borgogna: per acquistarli in Norvegia fino a un mese davanti al negozio in tenda

29-02-2024 | Trend

I norvegesi più appassionati di vini di Borgogna anche quest’anno...

Maxi furto di vini di pregio in Borgogna

29-02-2024 | Arte del bere

Un dipendente di una casa vinicola della Borgogna è sospettato...

Approvato il Ddl sull'imprenditoria giovanile nel settore agricolo

29-02-2024 | Normative

Il Senato ha dato il suo via libera definitivo al...

Via libera definitiva al Regolamento sulle IG: ecco tutte le novità per la Dop economy

29-02-2024 | News

Il nuovo regolamento sulle Indicazioni geografiche dell'Unione europea di vini...

Please publish modules in offcanvas position.