Trend

Arte, architettura, design, interni, consigli culinari, tendenze, moda e comunicazione. Tutto all'insegna del buon gusto.

La grave siccità ha anticipato l'inizio della vendemmia nella regione francese di Bordeaux quest'anno a metà agosto, anziché a metà settembre.

Le rese possono essere inferiori del 15-20% in tutta la regione, ma secondo quanto riferito la stagione ha prodotto uve eccellenti.

I coltivatori sono stati autorizzati, inoltre, a innaffiare le viti adulte, una pratica solitamente vietata a Bordeaux. Sembra che siano state cambiate anche le tecniche di potatura, consentendo alle foglie di proteggere l'uva dal sole.

Naturalmente c'è molta preoccupazione tra i produttori per i cambiamenti che l'ulteriore riscaldamento globale porterà nella regione.

 

Pallini: sette proposte al Governo per sostenere il comparto

07-02-2023 | News

In questa fase di difficoltà per le imprese italiane del...

Appello Federvini al Governo: creiamo una coalizione di Paesi contro ogni discriminazione delle bevande alcoliche

07-02-2023 | News

L'Irlanda ha ufficialmente notificato all'Organizzazione mondiale del commercio (OMC) la...

In Brasile la prima DO per vini spumanti del nuovo mondo

06-02-2023 | Estero

Altos de Pinto Bandeira, situata nella regione vinicola meridionale della...

Il whisky guida la galoppata delle vendite all’asta di alcolici

06-02-2023 | Trend

I whisky sono stati al centro di vendite record nelle...

Completato il dossier Unesco sull’appassimento delle uve Valpolicella

06-02-2023 | Arte del bere

Completato il dossier per la presentazione della candidatura della tecnica...

Singapore, stretta sugli orari di vendita degli alcolici

06-02-2023 | Estero

Singapore stringe ulteriormente le maglie sul consumo di alcolici. A...

© 2023 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.