Trend

Arte, architettura, design, interni, consigli culinari, tendenze, moda e comunicazione. Tutto all'insegna del buon gusto.

Il 2022 segna l’anno della rinascita per il settore Food & Beverage. E anche il mondo dell'aperitivo si risveglia. Nasce così il il World Aperitivo Day: il 26 maggio sarà infatti la giornata mondiale dedicata a uno dei più antichi e iconici rituali dell’essere italiani, che sarà tutelato dal nuovo Manifesto dell’Aperitivo, sottoscritto per l’occasione. La giornata internazionale sarà celebrata con un evento fisico e sui canali social, attraverso i quali, usando l’hashtag #WorldAperitivoDay, il grande pubblico è invitato a contribuire al racconto documentando e narrando la propria interpretazione dell’Aperitivo ideale, realizzato secondo i canoni che saranno svelati nelle settimane precedenti l’evento e raccolti nel Manifesto.

L'idea è del MWW Group, ideatore, tra gli altri, della Milano Wine Week e della Milano Food Week. Pensato e sottoscritto in collaborazione con le Istituzioni, le organizzazioni di rappresentanza delle filiere dell’agroalimentare Made in Italy, con i consorzi, i brand, i partner coinvolti nel progetto e con gli Ambassador di World Aperitivo Day - grandi chef, barman ed esperti di lifestyle e cultura enogastronomica - il Manifesto dell’Aperitivo avrà l’obiettivo di individuare e codificare i valori fondanti di questo cerimoniale quotidiano dell’italianità. Tra questi, l’impiego di prodotti di denominazione e di filiera che garantiscano il consumatore e tutelino l’originalità del Made in Italy nel mondo, la valorizzazione del patrimonio enogastronomico regionale e la costruzione di una cultura dell’abbinamento dei nostri prodotti con quelli provenienti dalle tradizioni del food e del beverage di tutto il mondo. Con due criteri fondanti: il primo, legato all’importanza dell’accostamento tra Beverage e Food realizzato attraverso gli abbinamenti che, in occasione del World Aperitivo Day, saranno proposti da celebri chef e autorevoli mixologist e sommelier; il secondo, legato alla scelta degli ingredienti: “è Aperitivo se è italiano almeno al 50%” (ovvero se almeno il 50% degli ingredienti che compongono l’abbinamento è rappresentato da prodotti italiani).

“Con la creazione del World Aperitivo Day e del Manifesto dell’Aperitivo, condiviso e redatto con il coinvolgimento dei più importanti stakeholder di settore, abbiamo voluto istituzionalizzare e internazionalizzare – afferma Federico Gordini, presidente di MWW Group – un momento tipico della tradizione italiana in uso da più di 2000 anni. Un ‘modo’ italiano, altamente apprezzato ed esportabile all’estero, che permette di costruire nuove occasioni di consumo per i nostri prodotti anche attraverso l’abbinamento con ingredienti e saperi di altre tradizioni del beverage e della gastronomia internazionale. Non solo. L’Aperitivo è un momento di grande popolarità sia nella sua versione domestica che nel fuori casa: un’abitudine che ha cambiato il nostro modo di ricevere e il nostro modo di vivere nei locali un momento che segna il termine della giornata lavorativa. Un momento di socialità, incontro, business, che ha coinvolto altre espressioni dell’eccellenza, dalla musica al design alla moda, e che costituisce un cardine del nostro lifestyle. La rappresentazione di uno stile di vita sempre più apprezzato da una comunità internazionale attenta, esigente e curiosa nei confronti degli stimoli che arrivano dal nostro Paese. L’Aperitivo è una straordinaria opportunità per incrementare la presenza dei prodotti Made in Italy nei locali, sulle tavole e negli scaffali di tutto il mondo”.

L’evento istituzionale del primo World Aperitivo Day si terrà a Milano il 26 maggio 2022 presso un luogo iconico della cultura italiana, la Fondazione Feltrinelli - uno dei più importanti poli culturali della città nonché uno degli edifici più rappresentativi della Milano contemporanea, progettato dallo studio di fama internazionale Herzog & De Meuron - e sarà scandito da momenti di incontro e tasting con creazioni realizzate da grandi chef e barman, abbinamenti studiati da sommelier e gastronomi, dedicati ai prodotti simbolo dell’agroalimentare italiano, in collaborazione con i brand e i Consorzi partner del progetto.

L’evento si aprirà alle 10 di giovedì 26 maggio con un programma di attività rivolto agli operatori: nel talk di apertura sarà approfondita la dimensione sociale e di lifestyle dell’Aperitivo, nell’Aperitivo pre-pranzo sarà possibile assaggiare i primi abbinamenti proposti dai Consorzi e dai brand partner del Progetto. Nel pomeriggio, il programma di Masterclass darà il via ad “Aperitivo Master”, la nuova “scuola di Aperitivo” nel corso della quale i partner del progetto offriranno la possibilità agli operatori del settore della somministrazione di scoprire i migliori abbinamenti con i loro prodotti, sotto la guida di autorevoli chef, barman, mixologist ed esperti del settore.

In serata, dopo la conferenza dedicata alla presentazione e sottoscrizione del Manifesto dell’Aperitivo, in programma alle 18.00 alla presenza delle Istituzioni e dei principali stakeholder, dalle 19:00 alle 22:30 gli ospiti della manifestazione potranno scoprire le proposte degli chef in abbinamento con prodotti d’eccellenza attraverso un percorso di degustazione suddiviso in due distinte sezioni: un itinerario dedicato all’Aperitivo fuori casa, con l’assaggio dei pairing proposti da importanti chef, gastronomi, mixologist e sommelier, e una “Casa dell’Aperitivo” che ospiterà le proposte di degustazione e abbinamento dedicate al consumo domestico.

Il percorso di degustazione che chiude la giornata di manifestazione offrirà un’anteprima di Aperitivo Festival, il nuovo evento che, nel maggio 2023, renderà Milano il centro di un progetto internazionale che farà tappa nel corso dell’anno anche nei principali mercati mondiali dell’export, dagli Usa alla Germania, dall’UK alla Cina, coinvolgendo i più rinomati partner del settore agroalimentare e del beverage in collaborazione con i migliori chef, mixologist e sommelier italiani e internazionali.

L’obiettivo principale del tour internazionale di Aperitivo Festival sarà quello di far conoscere ed “evangelizzare” gli operatori e i consumatori internazionali sul rituale dell’Aperitivo e sulle indicazioni del Manifesto con l’obiettivo di costruire un progetto che diventi interprete del lifestyle italiano, unendo la cultura del Food & Beverage alle altre eccellenze italiane, dalla musica all’arte, dalla moda al design.

 

Accordo di libero scambio Ue-Nuova Zelanda

05-07-2022 | Estero

Quattro anni dopo l'inizio delle trattative, Il 30 giugno scorso...

Più estero nella edizione di ottobre della Milano Wine Week

05-07-2022 | Arte del bere

La Milano Wine Week annuncia le date della nuova edizione...

International Wine Tour per conoscere le strategie di accoglienza delle aziende vitivinicole straniere

05-07-2022 | Trend

Negli ultimi due anni, grazie all’Italian Wine Tour, l’iconico camper...

Il Consorzio Vini d'Abruzzo primo a ottenere la certificazione di sostenibilità integrata "SI rating"

05-07-2022 | Arte del bere

Il Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo - che raggruppa oltre 200 produttori...

L’Alaska cambia le regole sulle licenze alcoliche

05-07-2022 | Estero

L'Alaska cambia le regole sulle licenze alcoliche. La nuova legislazione...

L’84% delle aziende vinicole ha certificazione di sostenibilità (ma lo comunica poco)

05-07-2022 | Studi e Ricerche

 L'84% delle aziende italiane del vino presenta almeno una certificazione...

© 2022 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.