Trend

Arte, architettura, design, interni, consigli culinari, tendenze, moda e comunicazione. Tutto all'insegna del buon gusto.

La Nuova Zelanda vinicola viaggia verso la neutralità carbonica. Le cantine hanno lanciato un programma di certificazione chiamato Sustainable Winegrowing New Zealand (SWNZ) nel 1995. Ora il programma copre 1.840 vigneti e 310 cantine.

I coltivatori - riporta il sito britannico Decanter - possono ottenere la certificazione SWNZ solo superando severi test in sei aree chiave: acqua, rifiuti, controllo dei parassiti e delle malattie, suolo, cambiamenti climatici e persone. Devono sottoporsi a regolari controlli condotti da una società indipendente, che valuta la sostenibilità complessiva delle loro operazioni e verifica il raggiungimento degli obiettivi.

I gestori dei vigneti devono anche presentare un diario annuale delle irrorazioni, che documenta le applicazioni agrochimiche fatte al vigneto ogni stagione. In tutto il paese, il 99% dei vigneti ora usa metodi non chimici per gestire parassiti e malattie. Tutti i coltivatori che ottengono la certificazione SWNZ ricevono rapporti personalizzati sui gas serra. Questo li aiuta a identificare le aree in cui possono ridurre la loro impronta di carbonio.

L'obiettivo dell'industria vinicola è quello di essere a zero emissioni di carbonio entro il 2050. Per raggiungere questo obiettivo, i coltivatori si concentrano attualmente sulla riduzione delle emissioni, sulla conservazione dell'acqua e sul miglioramento della salute del suolo.

L'ente commerciale New Zealand Winegrowers ha riferito che il 21% dei vigneti ha implementato iniziative di efficienza energetica, mentre il 55% delle aziende vinicole ha iniziato a usare bottiglie di vetro leggere e il 97% dei vigneti ora ottimizza le applicazioni di acqua per l'irrigazione.

Tuttavia, c'è ancora molta strada da fare. Solo il 10% delle aziende vinicole neozelandesi detiene la certificazione biologica, mentre solo 75 vigneti e 15 aziende detengono attualmente certificazioni formali di gestione del carbonio.

.

 

Accordo di libero scambio Ue-Nuova Zelanda

05-07-2022 | Estero

Quattro anni dopo l'inizio delle trattative, Il 30 giugno scorso...

Più estero nella edizione di ottobre della Milano Wine Week

05-07-2022 | Arte del bere

La Milano Wine Week annuncia le date della nuova edizione...

International Wine Tour per conoscere le strategie di accoglienza delle aziende vitivinicole straniere

05-07-2022 | Trend

Negli ultimi due anni, grazie all’Italian Wine Tour, l’iconico camper...

Il Consorzio Vini d'Abruzzo primo a ottenere la certificazione di sostenibilità integrata "SI rating"

05-07-2022 | Arte del bere

Il Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo - che raggruppa oltre 200 produttori...

L’Alaska cambia le regole sulle licenze alcoliche

05-07-2022 | Estero

L'Alaska cambia le regole sulle licenze alcoliche. La nuova legislazione...

L’84% delle aziende vinicole ha certificazione di sostenibilità (ma lo comunica poco)

05-07-2022 | Studi e Ricerche

 L'84% delle aziende italiane del vino presenta almeno una certificazione...

© 2022 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.