News

Solo dieci anni fa, il Brasile - il quinto paese più grande del mondo per popolazione - veniva salutato come il prossimo miracolo economico. Ora, dopo un decennio di governo del Partito dei lavoratori (PT) di sinistra, il paese è impantanato in un lungo periodo di stagnazione economica, con una crescita che va dall'8% all'anno nel 2010 al -3% nel 2016; e quest'anno il Fondo monetario internazionale pensa che il Brasile crescerà solo dell'1,8%. Circa il 12% (12,5 milioni) dei brasiliani in età lavorativa è disoccupato, e le imprese devono fare i conti con una sconcertante serie di prelievi e regolamenti, alcuni dei quali così complicati da scoraggiare gli investimenti delle imprese. 

Ovviamente, al nuovo Governo - per la prima volta nel 21° secolo, il Brasile sarà controllato da un politico di destra - sono legate speranze e volontà di cambiamento. Nei primi 180 giorni della sua amministrazione, Jair Bolsonaro ha promesso di riformare il sistema pensionistico del Brasile (che, insieme ad altre misure sociali, consuma un terzo di tutte le spese del governo) e di ridurre la burocrazia del governo. Intende anche semplificare il sistema fiscale e spingere i negoziati sul commercio tra l'UE e il Mercosur (l'alleanza economica sudamericana che include Brasile e Argentina) a una conclusione positiva. Positività che si rifletterebbe anche sulle nostre esportazioni di vino. Il 2017, tra l'altro, è stato un anno record per gli scambi vinicoli con il Brasile (vedi grafici) e anche il 2018 è promettente.

ExportViniMostiBrasileValore.jpg

 

ExportViniMostiBrasileQuantita.jpg

Abbiamo chiesto ad alcuni protagonisti del mondo vinicolo, particolarmente attivi nell'esportazione in Brasile, la loro opinione e i possibili sviluppi con questo cambio di Governo.

 

 

 

Apre in Norvegia il primo ristorante sottomarino

21-03-2019 | Estero

Il primo ristorante subacqueo d’Europa aprirà il mese prossimo sulla...

Marc Almert, tedesco, 27 anni, è il miglior sommelier del mondo 2019

19-03-2019 | Arte del bere

È un tedesco 27enne di Colonia il miglior sommelier del...

Champagne, fatturato mondiale record a 4,9 miliardi (anche se scendono i volumi)

19-03-2019 | Trend

Non si ferma la crescita a valore dello Champagne anche...

Leonardo Manera: sono un riciclatore seriale di vini

19-03-2019 | Protagonisti

“Fare un pezzo sul vino? In effetti non ci ho...

Il ministro Centinaio al ProWein: serve un'immagine unitaria per il vino italiano

19-03-2019 | News

Il ministro Gian Marco Centinaio ha partecipato alla fiera ProWein di  Düsseldorf incontrando...

Luxury Investment Index: in 10 anni il whisky ha corso più di tutti (+582%)

19-03-2019 | News

Meglio di orologi, auto d’epoca, arredi antichi, diamanti e francobolli...

Federvini

   Via Mentana 2/B, 00185 Roma
+39.06.49.41.630
+39.06.44.69.421
+39.06.49.41.566
redazione@federvini.it
www.federvini.it
   C.F. 01719400580

Condividi

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news del portale Federvini.

Seguici

  

© 2019 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.