News

Scattano da oggi i dazi supplementari su alcuni prodotti originari degli Stati Uniti. Ieri la Gazzetta dell’Unione europea ha pubblicato il Regolamento della Commissione dove si indicano i tempi e i passaggi delle miusure che, lo ricordiamo, riguardano anche Whisky e Bourbon originari dagli Usa.  

In una prima fase, a partire da oggi, saranno soggetti a dazi supplementari ad valorem pari al 25%. In una seconda fase saranno applicati ulteriori dazi ad valorem pari al 25% a decorrere dal 1° giugno 2021 o se precedente, a partire dal quinto giorno successivo alla data in cui l’organo di risoluzione delle controversie dell’OMC adotta la decisione o tale decisione viene notificata, secondo la quale le misure di salvaguardia imposte dagli Stati Uniti non sono conformi alle disposizioni dell’accordo sull’OMC.

Screenshot 2018 06 22 10.40.22

 

Inutile nascondere che il provvedimento desta viva preoccupazione in tutto il settore, soprattutto per la possibile esclation che potrebbe alfine estendersi anche ad altri prodotti, fino ad arrivare ai vini e agli spiriti originari dell’Unione Europea in caso di uleriori nuove ritorsioni da parte degli Stati Uniti. Il mercato americano è infatti il primo mercato, in termini di valore e di quantità, per i comparti rappresentati dalla Federazione, con valori nettamente superiori agli altri mercati di export:

Screenshot 2018 06 22 10.18.28

ed il comparto agro-alimentare – al cui interno Federvini rappresenta il primo settore come valore di export – è il secondo settore manifatturiero italiano. Si parla quindi di importanti interessi sociali ed economici, che nel caso dei vini e degli spiriti toccano veramente l’intero territorio nazionale, essendo la loro presenza ben spalmata in ogni regione e in ogni provincia.

L'auspicio è che anche in queste fasi critiche del confronto con gli Usa, sia possibile considerare una diversa attenzione e una vera salvaguardia per quei settori che, più di ogni altro, hanno nel mercato americano il primo mercato di interesse.

 

Decreto contrassegni vini Docg e Doc, la Camera chiede tempi brevi

24-03-2019 | Normative

Nella seduta della Commissione Agricoltura della Camera di giovedì 21...

Sui sentieri del Parco d'Abruzzo per gustare il liquore di genziana

22-03-2019 | Itinerari

Il liquore di Genziana è l’immancabile fine pasto della tavola...

Nei prossimi 20 anni quasi 30mila nuovi posti di lavoro nel vino inglese

21-03-2019 | Estero

La corsa del vino inglese pare inarrestabile. Nei prossimi 20...

Franciacorta riscopre l'Erbamat, antico vitigno autoctono

21-03-2019 | News

Le forme di allevamento sono la testimonianza storica dell’evoluzione del...

Tutela del paesaggio: il Consorzio Vini Asolo Montello chiede il blocco dei nuovi impianti

21-03-2019 | News

Il Consorzio Vini Asolo Montello ha inviato ufficialmente alla Regione Veneto la richiesta...

Apre in Norvegia il primo ristorante sottomarino europeo

21-03-2019 | Estero

Il primo ristorante subacqueo d’Europa aprirà il mese prossimo sulla...

Federvini

   Via Mentana 2/B, 00185 Roma
+39.06.49.41.630
+39.06.44.69.421
+39.06.49.41.566
redazione@federvini.it
www.federvini.it
   C.F. 01719400580

Condividi

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news del portale Federvini.

Seguici

  

© 2019 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.