News

Via libera a nuove ritorsioni Ue contro i dazi imposti dagli Usa. Ieri gli Stati Membri hanno approvato il testo predisposto dalla Commissione di un regolamento di implementazione che impone dazi addizionali su alcuni prodotti originari degli Stati Uniti (ricordiamo che nella lista sono inclusi Bourbon e Whiskey originari degli Usa). Nella prima fase potrà essere applicato un dazio ad valorem supplementare massimo al 25% a partire dal 20 giugno 2018; nella seconda fase un ulteriore dazio dal 23 marzo 2021 oppure dal quinto giorno successivo al pronunciamento dell’organo di risoluzione delle controversie dell’OMC ove stabilisca che le misure di salvaguardia, sancite dagli Stati Uniti, non sono conformi all’accordo OMC; in questo caso i dazi rimarrebbero in vigore finché gli Stati Uniti non decidessero di far cessare tali misure.

Non è ancora certa la tempistica, salvo che i dazi saranno applicati tra il 20 giugno ed il 1° luglio (data più accreditata per la loro entrata in vigore). Si attende che il Collegio dei Commissari adotti il Regolamento definitivo il prossimo 20 giugno per poi essere pubblicato nella Gazzetta dell’Unione europea ed entrare in vigore immediatamente. 

Ai fini della applicazione dei dazi, farà riferimento la data del bill of lading, il documento che accompagna le spedizioni marittime: i trasporti avviati con data anteriore a quella di applicazione dei nuovi dazi, non saranno soggetti alle misure in esso contenute.

Wine and the White House: un libro sui vini dei presidenti

17-01-2020 | Arte del bere

Donald Trump se ne fa un vanto: “non ho mai...

Dove nasce il Torcolato

17-01-2020 | Itinerari

Domenica 19 gennaio 2020 a partire dalle 14.30 la Doc Breganze celebrerà nella piazza principale...

Dazi Usa: 117 membri del Congresso americano chiedono di non colpire il vino

16-01-2020 | News

Il Gruppo americano Congressional Wine Caucus (membri del Congresso americano legati al...

La nuova architettura del sostegno pubblico all'export

15-01-2020 | News

A seguito del riordino delle competenze tra Ministero per gli...

Calano i consumatori abituali di vino in Usa. Lo studio di Wine Intelligence

14-01-2020 | Studi e Ricerche

La popolazione di bevitori abituali di vino negli Stati Uniti...

Asia, Nuova Zelanda e Cile: le opportunità formative per le giovani Donne del Vino

14-01-2020 | Arte del bere

Dai mercati dell’Asia alle vigne della Nuova Zelanda e del...

© 2020 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.

No Internet Connection