News

Anche per il settore dei vini e degli spiriti è essenziale la ripartenza della filiera del fuori casa che ha pesantemente sofferto gli effetti del lockdown. Il Governo ha annunciato l'intenzione di adottare misure per favorire il settore nel corso del primo "Tavolo della gastronomia italiana" che si è svolto nei giorni scorsi al Ministero delle Politiche Agricole, convocato dal ministro Stefano Patuanelli e dalla viceministra allo Sviluppo Economico Alessandra Todde. Lo scopo era quello di sviluppare il confronto, già avviato nei mesi scorsi, sulle tematiche cruciali per il settore ristorativo ed indicare prospettive future di rilancio.  La revisione del codice Ateco, la creazione di un registro delle imprese, la formazione dei giovani, la reintroduzione dei voucher e la riduzione del cuneo fiscale i temi al centro della riunione, che ha visto la partecipazione delle associazioni di categoria del settore, tra cui l'Associazione Italiana Ambasciatori del Gusto, la Federazione Italiana Cuochi, l'Associazione Le Soste, l'Associazione Prof. Cuochi Italiani, Euro Toques Italia, Charming Italian Chef e Jeunes Restaurateurs Italia.  "È iniziato un percorso insieme alla ristorazione, ha detto Patuanelli, e ringrazio le associazioni intervenute perché portano le nostre eccellenze sulle tavole italiane ed estere. È necessario assicurare il dialogo continuativo tra mondo istituzionale e soggetti della filiera", Il ministro ha sottolineato che è allo studio la messa a punto di una misura di sostegno simile al Fondo Ristorazione, "ma più strutturata e con una minore incidenza economica".
Quanto alla riduzione del cuneo fiscale, chiesta dalle associazioni di ristorazione, Patuanelli ha spiegato che "alcuni passi concreti ci saranno già nella prossima legge di Bilancio".  
È stata annunciata inoltre la creazione di una direzione all'interno del Mipaaf dedicata alla ristorazione. 
"I prossimi incontri saranno strutturati con tavoli definiti con i ristoratori e che saranno seguiti da tecnici di ministeri diversi", ha sottolineato la viceministra Todde. 
La prossima riunione del Tavolo della Gastronomia sarà convocata prima della presentazione della Legge di Bilancio e vedrà il coinvolgimento anche del ministero del Lavoro.

L'enologo siciliano Pietro Russo terzo Master of Wine Italiano

26-02-2024 | Arte del bere

Pietro Russo, rinomato enologo siciliano, ha ottenuto il prestigioso titolo...

NoviAgri, primi prototipi e app per il controllo delle malattie in vigneto

23-02-2024 | Studi e Ricerche

Il Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato ha illustrato...

Vermouth di Torino, consumi in crescita e nuovi “Ambasciatori”

23-02-2024 | Trend

Il Vermouth di Torino, tipica eccellenza del Piemonte, fa sempre...

Mezcal, un ingrediente artigianale nuova star della mixology

22-02-2024 | Trend

Il Mezcal, antica bevanda messicana, vive un momento di rinascita...

Vini dealcolizzati e parzialmente dealcolizzati: le faq della Commissione Ue

21-02-2024 | Normative

Sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea del 15 gennaio 2024 è...

Investimenti 2024-2025: il Masaf proroga le domande

21-02-2024 | Normative

Il Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste (Masaf)...

© 2024 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.