News

Il Regno Unito si sta formalmente attivando per aderire al Comprehensive and Progressive Agreement for Trans-Pacific Partnership (CPTPP), che rappresenta 11 nazioni del Pacifico tra cui Australia, Canada, Cile, Giappone, Messico e Vietnam. Il Segretario di Stato britannico per il Commercio internazionale ha affermato che l'accordo significherebbe tariffe più basse per i produttori di whisky. I negoziati dovrebbero iniziare quest'anno, ma il partito laburista di opposizione ha sollecitato una significativa consultazione pubblica preventiva, poiché segnala scarsa trasparenza sul patto.

Photo by Paul Teysen on Unsplash

Qatar Duty Free acquisisce il monopolio di vendita degli alcolici

01-03-2024 | Estero

Qatar Duty Free ha annunciato l'acquisizione completa di Qatar Distribution...

Whiskey re dell’export di spirits Usa con una quota del 63%

01-03-2024 | Estero

Whiskey sul podio delle esportazioni di spirits americane, con una...

Grandi Borgogna: per acquistarli in Norvegia fino a un mese davanti al negozio in tenda

29-02-2024 | Trend

I norvegesi più appassionati di vini di Borgogna anche quest’anno...

Maxi furto di vini di pregio in Borgogna

29-02-2024 | Arte del bere

Un dipendente di una casa vinicola della Borgogna è sospettato...

Approvato il Ddl sull'imprenditoria giovanile nel settore agricolo

29-02-2024 | Normative

Il Senato ha dato il suo via libera definitivo al...

Via libera definitiva al Regolamento sulle IG: ecco tutte le novità per la Dop economy

29-02-2024 | News

Il nuovo regolamento sulle Indicazioni geografiche dell'Unione europea di vini...

© 2024 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.