News

Lunedì 15 giugno si è svolto il vertice tra il Primo Ministro Boris Johnson, la Presidente della Commissione Ursula von der Leyen, il Presidente del Consiglio europeo Charles Michel e il Presidente del Parlamento europeo David Sassoli ed è stata resa nota la decisione del Regno Unito di non richiedere alcuna proroga del periodo transitorio, che terminerà dunque il 31 dicembre 2020.

In virtù di tale prospettiva, il Regno Unito ha rivisto la pianificazione delle procedure di controllo doganale per i prodotti importati nel Regno Unito, in modo da fornire agli operatori il tempo necessario per adeguarsi, secondo le seguenti tempistiche:

  • Da gennaio 2021 gli importatori del Regno Unito dovranno prepararsi alle procedure doganali quali ad esempio la registrazione dei beni importati e avranno a disposizione 6 mesi per completare la dichiarazione doganale. Sono previsti diversi controlli sull’importazione di bevande alcoliche e particolare attenzione verrà posta sull’applicazione dell’IVA.
  • Da aprile 2021 tutti i prodotti di origine animale ed i vegetali oggetto di specifica normativa nonché i prodotti derivati dovranno presentare una pre-notifica ed essere accompagnati dalla documentazione sanitaria
  • Da luglio 2021 gli operatori dovranno presentare la dichiarazione doganale al momento dell’ingresso e pagare le tasse. Saranno richieste dichiarazioni sulla sicurezza e sulla salubrità dei prodotti importati, con particolare attenzione ai prodotti oggetto delle norme SPS in materia sanitaria e fitosanitaria, i quali saranno oggetto di controlli.

I negoziati continueranno con un ritmo più serrato e Boris Johnson si è dichiarato favorevole a sottoscrivere un accordo commerciale con l’Unione europea. Diversamente, ove non fosse raggiunto tale accordo, il Regno Unito e il l’Unione europea regoleranno i rapporti commerciali sulla base delle regole del WTO e saranno applicate le rispettive clausole MFN, e cioè di nazione più favorita.

CsC, la risalita del PIL italiano nel 2021 più forte delle attese (+6,1%)

17-10-2021 | News

Quale economia italiana all'uscita dalla crisi? È la domanda a...

Cantine, donne e lavoro. Micaela Pallini a Rai News

17-10-2021 | News

Chimica per formazione e imprenditrice per scelta, Micaela Pallini guida...

Ismea, export vino naviga verso i 7 mld di euro a fine anno

17-10-2021 | Studi e Ricerche

L’Italia del vino cavalca appieno la tumultuosa ripresa della domanda...

Asta benefica del Barolo en primeur: appuntamento il 30 ottobre

15-10-2021 | Arte del bere

Sul modello in voga in Francia già da tempo, ma...

L'Italia del vino sotto la lente: ricerca della Rome Business School

15-10-2021 | Studi e Ricerche

Conferma del primato mondiale nella produzione. "Ritorno alla vigna" da parte...

Vigneti di montagna in Valle Camonica

15-10-2021 | Itinerari

In Valle Camonica, nota in tutto il mondo per le sue straordinarie...

© 2021 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.