News

Grande fermento dall’altro lato dell’Atlantico in vista della viaggio a Washington del Commissario europeo al Commercio Phil Hogan, previsto per la prossima settimana. Hogan sarà autorevole portavoce delle istanze europee e c'è da esser certi che saprà promuovere un dialogo deciso, ma soprattutto mirato a normalizzare il commercio internazionale.

Nel frattempo, negli Stati Uniti si sono svolte ieri le audizioni con le rappresentanze imprenditoriali in relazione all’annuncio dell’amministrazione USA di voler colpire la Francia con ulteriori dazi fino al 100% su alcuni prodotti, a seguito della approvazione della Digital Tax, giudicata lesiva degli interessi di importanti aziende americane. Hanno partecipato sia le grandi compagnie del settore digitale, sia importatori e distributori di prodotti francesi (in particolare vini francesi che potrebbero essere colpiti da ulteriori dazi).

Nel corso dell’audizione, si è fatto riferimento anche all’adozione di nuove tasse digitali in Italia ed in Turchia, paesi già sotto osservazione da parte dell’Amministrazione Trump. Le audizioni hanno messo in luce, da un lato, una sorta di unanimità di sentimento condiviso sulla difesa degli interessi USA, ma dall’altro, vive perplessità sulle singole misure adottate ed in particolare sulle contromisure di dazi punitivi sui vini francesi perché avrebbero l’effetto di incidere in maniera rilevante sulle attività commerciali in essere negli USA impossibili da compensare con lo sviluppo di nuovi business “tutti americani”.

NoviAgri, primi prototipi e app per il controllo delle malattie in vigneto

23-02-2024 | Studi e Ricerche

Il Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato ha illustrato...

Vermouth di Torino, consumi in crescita e nuovi “Ambasciatori”

23-02-2024 | Trend

Il Vermouth di Torino, tipica eccellenza del Piemonte, fa sempre...

Mezcal, un ingrediente artigianale nuova star della mixology

22-02-2024 | Trend

Il Mezcal, antica bevanda messicana, vive un momento di rinascita...

Vini dealcolizzati e parzialmente dealcolizzati: le faq della Commissione Ue

21-02-2024 | Normative

Sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea del 15 gennaio 2024 è...

Investimenti 2024-2025: il Masaf proroga le domande

21-02-2024 | Normative

Il Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste (Masaf)...

Ratifica dell’accordo Ue-Canada: i benefici per vini e spiriti italiani

20-02-2024 | News

Si è svolta  l’Audizione informale di Federvini sulla Ratifica ed esecuzione...

© 2024 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.