News

Il proprietario di JD Wetherspoon, nota catena di pub inglesi, ha deciso di passare dalle parole ai fatti. Determinato sostenitore della hard Brexit ha imposto di eliminare nei suoi 900 locali vini e birre europei, ovvero non British. Unica  - inspiegabile - eccezione per la birra belga Stella Artois.

Già lo scorso anno aveva posto il veto allo champagne  Möet & Chandon e al Prosecco. Oggi l’ascia è caduta su tutte le altre etichette. Tim Martin, questo il nome del proprietario, ha annunciato che sostituirà i vini dell’odiata Europa con bottiglie americane, australiane, cilene e, naturalmente, britanniche. Ha inoltre detto che cercherà di spingere il consumo delle autentiche bibite locali, come i sidri e i Perry, derivati da pere fermentate.

In realtà, dietro alla inaspettata presa di posizione c’è anche una richiesta di intervento del governo perché limi le tasse applicate ai consumi nei pub (“una volta fuori dall’Europa - è la sua opinione - nessuno ce lo potrà vietare”) e acconsenta a un incentivo fiscale per la vendita di birre alla spina, in luogo di quelle in bottiglia o lattina.

“Viaggio nell'Italia del vino", un libro sui nuovi trend dell’enoturismo

01-07-2022 | Trend

Scritto dal senatore Dario Stefàno e da Donatella Cinelli Colombini...

Usa: nello Stato di Washington misure contro la siccità nei vigneti

01-07-2022 | Estero

I coltivatori dello Stato di Washington hanno adottato misure per...

Oiv: record assoluto di esportazioni di vino nel 2021

01-07-2022 | News

Le esportazioni di vino hanno raggiunto un record assoluto nel...

Il nuovo Protocollo anti-Covid sui luoghi di lavoro

01-07-2022 | News

Ministero del Lavoro, ministero della Salute, MISE, INAIL e parti...

Affinamento sottomarino per i vini dell’Etna: il progetto con l’Università

01-07-2022 | Arte del bere

Per la prima volta nella storia dell'enologia etnea, i vini...

Nutri-Score: la difesa - non convincente - dello studioso francese che lo ha ideato

30-06-2022 | News

"Il Nutri-Score è basato su dati scientifici e non penalizza...

© 2022 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.