News

Il proprietario di JD Wetherspoon, nota catena di pub inglesi, ha deciso di passare dalle parole ai fatti. Determinato sostenitore della hard Brexit ha imposto di eliminare nei suoi 900 locali vini e birre europei, ovvero non British. Unica  - inspiegabile - eccezione per la birra belga Stella Artois.

Già lo scorso anno aveva posto il veto allo champagne  Möet & Chandon e al Prosecco. Oggi l’ascia è caduta su tutte le altre etichette. Tim Martin, questo il nome del proprietario, ha annunciato che sostituirà i vini dell’odiata Europa con bottiglie americane, australiane, cilene e, naturalmente, britanniche. Ha inoltre detto che cercherà di spingere il consumo delle autentiche bibite locali, come i sidri e i Perry, derivati da pere fermentate.

In realtà, dietro alla inaspettata presa di posizione c’è anche una richiesta di intervento del governo perché limi le tasse applicate ai consumi nei pub (“una volta fuori dall’Europa - è la sua opinione - nessuno ce lo potrà vietare”) e acconsenta a un incentivo fiscale per la vendita di birre alla spina, in luogo di quelle in bottiglia o lattina.

Emergenza siccità nel sud della Francia e Catalogna in stato di crisi già da febbraio

16-05-2024 | Trend

Nella maggior parte del bacino viticolo del Mediterraneo occidentale (Spagna...

Fine della querelle Prosecco-Prosek: una vittoria per le bollicine venete

16-05-2024 | Arte del bere

La controversia tra Prosecco e Prosek giunge finalmente a una...

Esplorando l'Italia tra golfo di Napoli e costa adriatica: un viaggio tra paesaggi e sapori

16-05-2024 | Itinerari

In un viaggio attraverso le regioni italiane del sud e...

Regolamento IG europee, le norme entrano in vigore

15-05-2024 | Normative

Dal 13 maggio è entrato in vigore in Italia  il...

Consorzio del Chianti classico festeggia il centenario nel segno della sostenibilità

15-05-2024 | Trend

Sostenibilità e identità territoriale: sono alcune parole chiave alla base...

Gelate tardive colpiscono le regioni vinicole europee

14-05-2024 | Estero

Le notti gelide alla fine di aprile hanno provocato seri...

© 2024 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.