News

Dopo l'annuncio, dato a settembre scorso, dell'interruzione di ViViT, spazio dedicato ai vignaioli naturali all'interno di Vinitaly, gli stessi organizzatori dell’evento -  Vi.Te – Vignaioli e Territori e Vinitaly - hanno confermato la nascita, all’interno della manifestazione veronese, di un nuovo format di promozione del mondo enologico legato alla produzione sostenibile e artigianale. A partire da Vinitaly 2019 (7-10 aprile), i vignaioli naturali si presenteranno al pubblico nel nuovo spazio “Vi.Te”, caratterizzato dal logo e dai colori della stessa associazione, che sarà situato all’interno del neonato padiglione “Organic Hall”. Si tratta del frutto dell’intesa siglata da Vi.Te – Vignaioli e Territori, il 17 dicembre scorso, con Veronafiere. Un contratto di collaborazione a lungo termine, che assegna all’associazione lo sviluppo di convegni e masterclass legati all’agricoltura e alla produzione enologica, capaci di proporre uno sguardo diverso sul rapporto tra vino e territorio d’origine.

ViViT aveva fatto il suo esordio a Vinitaly nel 2012. Un’area gestita direttamente dall’Associazione Vi.Te. e dedicata al movimento dei vini naturali italiani e non solo. Uno spazio che negli anni ha attirato su di sé una crescente attenzione in termini di afflusso. Ecco il testo dell'associazione:

"Dopo sette edizioni di ViViT, l’associazione Vi.Te – Vignaioli e Territori, composta da oltre 150 vignaioli provenienti da tutta Italia, ma anche da Francia, Slovenia e Austria, ha sentito il bisogno di un passo ulteriore. Il 17/12/2018 è stato quindi firmato un contratto a lungo termine di collaborazione con Veronafiere Spa, società organizzatrice di Vinitaly, che consentirà un profondo rinnovamento e un’evoluzione nella promozione del mondo enologico legato alla produzione sostenibile e artigianale. Ad Aprile 2019, i vignaioli di Vi.Te – Vignaioli e Territori si presenteranno a Vinitaly nel nuovo spazio "Vi.Te", caratterizzato dal logo e dai colori della stessa associazione, e situato all’interno del neonato padiglione "Organic Hall". Elemento fondamentale dell’accordo è l’incarico, assegnato da Veronafiere a Vi.Te – Vignaioli e Territori, per lo sviluppo di convegni e masterclass legati all’agricoltura e alla produzione enologica, che si svolgeranno all’interno di Vinitaly tra il 7 e il 10 aprile 2019, e che proporranno uno sguardo diverso sul rapporto tra vino, produzione e territorio d’origine".

 

"Volti di Barbaresco", mostra permanente che consacra le eccellenze dell'enologia

09-07-2021 | Itinerari

Un’esposizione permanente e in grande formato: le immagini dei produttori...

Aperte le candidature al premio Primum Familiae Vini 2022. In palio 100mila euro

22-06-2021 | News

Primum Familiae Vini, associazione di dodici famiglie europee produttrici di...

Angela Maculan confermata alla presidenza del Seminario Veronelli

22-06-2021 | Arte del bere

Trentacinque anni fa nasceva il Seminario Permanente Luigi Veronelli, l’Associazione senza...

Barolo e Barbaresco, il 2021 nel segno della ripresa (+28% nei cinque mesi)

22-06-2021 | Trend

Barolo e Barbaresco hanno iniziato il 2021 nel segno della...

DOC Monti Lessini, DOCG Gavi e DOCG Cinque Terre verso la modifica del disciplinare

22-06-2021 | Normative

Nella Gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana del 19 giugno 2021...

Dove mangiano e bevono i grandi cuochi d'Italia

22-06-2021 | Arte del bere

Una dritta giusta per mangiare e bere bene? Cosa c’è...

© 2021 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.