News

Aveva 95 anni e fino allo scorso anno aveva vendemmiato con la moglie Bruna. Assieme a Livio Felluga, scomparso due anni fa, ha segnato un’epoca nel mondo dell’enologia regionale friulana. Ha contribuito, infatti, alla nascita del vino friulano di qualità e alla diffusione delle produzioni regionali. Si è spento nella sua casa di Farra d’Isonzo, in provincia della sua Gorizia: Angelo Jermann, classe 1923, era uno spirito innovativo. Fino all'ultimo ha continuato a portare avanti la tradizione di allevamento delle viti, ma in passato si è dedicato con passione all'allevvamento del bestiame, contribuendo a fare del brand Jermann un'azienda familiare etica e di successo.

Discendente di una famiglia di agricoltori giunta a Farra nel 1881 dalla zona di produzione vinicola austriaca del Burgenland, Angelo Jermann era stato capace, insieme al figlio Silvio, di innovare nel mondo dell’enologia. Negli anni l’azienda Jermann è via via, e gradualmente, cresciuta proponendo al mercato prodotti di ineccepibile qualità, una ricerca continua dell’eccellenza, e un rispetto assoluto della terra e dei suoi ritmi a cui si aggiungono le caratteristiche di un winemaker unico, innovatore e visionario, capace di pensare il concetto di blend quando ancora non esisteva.

Al via il Festival della Dieta Mediterranea, pratica virtuosa e “miglior risposta al Nutriscore”

20-05-2022 | News

Prende il via il Festival nazionale della Dieta Mediterranea, con una...

Mariacristina Castelletta nuovo presidente del Consorzio Alta Langa

19-05-2022 | Arte del bere

Cambio della guardia ai vertici del Consorzio Alta Langa: il...

Week end in rosa sul lago di Garda

19-05-2022 | Itinerari

Ritorna anche quest’anno l’atteso appuntamento con Chiaretto di Bardolino in Cantina:...

Bordeaux 2021 en primeur: previsto un calo della domanda

18-05-2022 | Arte del bere

Secondo Liv-ex oltre il 71% dei commercianti internazionali ha dichiarato...

Usa, i Millennials apprezzano sempre di più il vino a basso contenuto di alcol

17-05-2022 | Trend

Il valore della categoria del vino a basso contenuto alcolico...

Colpire il vino nelle ritorsioni commerciali, una perdita di 340 milioni di dollari all'anno

17-05-2022 | News

Nell'articolo "Vino: il sacco da boxe nella rappresaglia commerciale" pubblicato...

© 2022 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.