Itinerari

Federvini consiglia i posti da visitare e gli itinerari da seguire per apprezzare ogni sfumatura dello stile di vita mediterraneo.

Tirano, crocevia di cultura tra Italia e Svizzera, è una località della Valtellina ricca di storia, tradizioni enogastronomiche ed uno dei centri abitati più rinomati della valle.

Godendo di una posizione strategica, la cittadina di Tirano è un importante snodo di culture, oltre a essere la città di partenza del Trenino Rosso del Bernina, Patrimonio Unesco.

Primo giorno: a bordo del Trenino Rosso del Bernina

Il Trenino Rosso del Bernina non è un semplice treno ma una vera e propria esperienza di viaggio che trasporta i passeggeri alla scoperta delle bellezze della Valtellina e della Svizzera. Tirano è il punto di partenza di questo tour e, in particolare, la stazione si trova proprio vicino ad un luogo storico: il Santuario della Madonna di Tirano.

Una volta saliti sul treno, potrete ammirare il paesaggio grazie alle carrozze che regalano una vista a 360° su tutto il panorama. Lungo l’itinerario si possono apprezzare il maestoso gruppo del Bernina con la cima del Piz Bernina che supera i 4000m. Il tour a bordo del Trenino prevede una sosta St. Moritz, località mondana della Svizzera situata sulle rive dell’omonimo lago.

Non esiste un momento ideale per vivere un’esperienza a bordo del Trenino Rosso: in primavera si potranno vedere i campi di fiori colorati mentre le vette delle montagne sono ancora imbiancate; d’estate, potrete assaporare l'aria di montagna grazie alle carrozze cabrio; in autunno si potranno osservare gli alberi che cambiano colore, mentre d’inverno i paesaggi innevati rendono l’esperienza ancora più magica.

Secondo giorno: un tuffo indietro nel tempo

La seconda giornata non può che essere dedicata a visitare i numerosi palazzi e santuari che la cittadina ospita. Il Santuario della Madonna di Tirano è una delle bellezze artistiche più rinomate di tutta la Valtellina e rappresenta il più importante esempio di Rinascimento della provincia di Sondrio. Secondo la tradizione, venne fatta edificare dove la Madonna apparve a un giovane ragazzo nel 1504 promettendo la fine di una grave pestilenza nel caso in cui fosse stato costruito un tempio in suo onore. Sia l’interno sia l’esterno del santuario presentano importanti stucchi, dipinti e sculture, ma la parte che lascerà tutti senza parole è l’organo, una vera e propria opera monumentale.

Proseguendo per il centro città, si trova Palazzo Salis, una splendida e antica dimora costruita tra il 1630 e il 1690. Al suo interno si trovano 10 sale, completamente affrescate in perfetto stile barocco, che sono visitabili con un circuito museale che accompagna i visitatori da una sala all’altra. Ogni stanza si affaccia sull’antica corte rustica del ’500 denominata "Corte dei cavalli", una chiesetta barocca dedicata a San Carlo Borromeo e un suggestivo giardino interno all'italiana: una vera chicca custodita gelosamente all’interno del palazzo, riconosciuto tra i più significativi della Lombardia e senz'altro il più noto in Valtellina.

A circa 20 minuti d’auto da Tirano si trova Grosio, un piccolo paese che custodisce Villa Visconti Venosta, l’antica residenza estiva della nobile famiglia dei Visconti Venosta. La dimora sorge in pieno centro storico e al suo esterno c’è un meraviglioso parco che oggi è diventato pubblico mentre all’interno della Villa si possono trovare una biblioteca civica e un museo. La visita guidata svela ai visitatori più curiosi aneddoti e vicende della nobile casata dei Visconti Venosta.

Infine, gustatevi le varie prelibatezze culinarie della vallata che insieme alle molteplici aziende vitivinicole presenti sul territorio vanno a completare l’offerta enogastronomica della Valtellina. 

 

Al via le domande per contributi a Comunità Energetiche Rinnovabili (Cer)

10-04-2024 | Normative

Sul sito del Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica (Mase)...

Da maggio in vigore l’accordo di libero scambio tra Ue e la Nuova Zelanda

10-04-2024 | News

Sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea del 9 aprile 2024 è...

Investimenti e ristrutturazione vigneti: i chiarimenti Agea

10-04-2024 | Normative

Nel corso della settimana è stata pubblicata sul sito di...

Il tappo a vite celebra i 60 anni, oggi adottato in 40 paesi

10-04-2024 | Trend

Quest'anno ricorre il 60° anniversario dell'adozione dei tappi a vite...

Anche il Portogallo, ottavo paese europeo, adotta il Nutriscore

10-04-2024 | News

Anche il Portogallo ha adottato il Nutriscore, l’etichettatura “a semaforo”...

Ministro delle Finanze della Repubblica Ceca favorevole a una tassa sui vini fermi

08-04-2024 | Estero

Il Ministro delle Finanze della Repubblica Ceca, Zbyňek Stanjura si...

Please publish modules in offcanvas position.