Dall'estero

La Wine and Spirit Trade Association (WSTA) britannica avverte che gli aumenti delle tasse sugli alcolici - i maggiori in quasi cinquant'anni - paralizzeranno il settore vinicolo britannico, notando che i vini fortificati saranno i più danneggiati. Il Porto sarà soggetto a un aumento del 44% delle imposte e il prezzo della maggior parte dei vini fortificati aumenterà di circa 1,50 sterline a bottiglia, incluse le imposte e l'IVA. Le nuove tasse sul vino fermo non entreranno in vigore prima di 18 mesi, ma gli aumenti delle tasse sui vini fortificati avranno effetto immediato il 1° agosto 2023.

Foto Unsplash

NoviAgri, primi prototipi e app per il controllo delle malattie in vigneto

23-02-2024 | Studi e Ricerche

Il Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato ha illustrato...

Vermouth di Torino, consumi in crescita e nuovi “Ambasciatori”

23-02-2024 | Trend

Il Vermouth di Torino, tipica eccellenza del Piemonte, fa sempre...

Mezcal, un ingrediente artigianale nuova star della mixology

22-02-2024 | Trend

Il Mezcal, antica bevanda messicana, vive un momento di rinascita...

Vini dealcolizzati e parzialmente dealcolizzati: le faq della Commissione Ue

21-02-2024 | Normative

Sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea del 15 gennaio 2024 è...

Investimenti 2024-2025: il Masaf proroga le domande

21-02-2024 | Normative

Il Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste (Masaf)...

Ratifica dell’accordo Ue-Canada: i benefici per vini e spiriti italiani

20-02-2024 | News

Si è svolta  l’Audizione informale di Federvini sulla Ratifica ed esecuzione...

Please publish modules in offcanvas position.