Dall'estero

In Nuova Zelanda, a causa dell'umidità e delle temperature precarie, le viti sono particolarmente soggette alla botrite, in particolare la varietà del Sauvignon Blanc. Ora una soluzione pionieristica potrebbe risolvere definitivamente il problema. Un biofungicida di nome Novellus potrebbe essere efficace per arginare un problema che alle aziende vinicole neozelandesi costa circa 5.000 dollari neozelandesi per ettaro. Dalla stagione 2023/2024 Novellus verrà distribuito in Nuova Zelanda, nel periodo tra l'estate e l'inizio dell'autunno nell'emisfero australe. Il biofungicida è stato sottoposto a diverse prove di efficacia in svariati Paesi, confontando il Mevalone con le sostanze chimiche convenzionali in 18 nazioni, e dimostrando che nella lotta alla botrite si riscontra lo stesso successo di pesticidi convenzionali ma con un minor impatto sul pianeta.

NoviAgri, primi prototipi e app per il controllo delle malattie in vigneto

23-02-2024 | Studi e Ricerche

Il Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato ha illustrato...

Vermouth di Torino, consumi in crescita e nuovi “Ambasciatori”

23-02-2024 | Trend

Il Vermouth di Torino, tipica eccellenza del Piemonte, fa sempre...

Mezcal, un ingrediente artigianale nuova star della mixology

22-02-2024 | Trend

Il Mezcal, antica bevanda messicana, vive un momento di rinascita...

Vini dealcolizzati e parzialmente dealcolizzati: le faq della Commissione Ue

21-02-2024 | Normative

Sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea del 15 gennaio 2024 è...

Investimenti 2024-2025: il Masaf proroga le domande

21-02-2024 | Normative

Il Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste (Masaf)...

Ratifica dell’accordo Ue-Canada: i benefici per vini e spiriti italiani

20-02-2024 | News

Si è svolta  l’Audizione informale di Federvini sulla Ratifica ed esecuzione...

Please publish modules in offcanvas position.